Tuesday, Aug. 21, 2018

Serie A, i verdetti

Written By:

|

20 May 2013

|

Posted In:

Serie A, i verdetti

Juventus, Napoli e Milan in Champions League; Fiorentina e Udinese in Europea League. Retrocedono in Serie B Palermo, Siena e Pescara.
Termina dunque senza particolari sorprese il campionato italiano di calcio. La Juventus, Campione d’Italia ormai da qualche settimana, ripartirà la prossima stagione con Antonio Conte in panchina. Il tecnico bianconero, tuttavia, reclama garanzie tecniche: il potenziamento della rosa sarà fondamentale per riuscire, l’anno prossimo, a centrare il terzo tricolore di fila e a togliersi soddisfazioni in Europa.

Il Napoli, al contrario, ripartirà senza il tecnico che negli ultimi anni ha consentito al club partenopeo di tornare nell’Europa che conta e di vincere, lo scorso anno, la Coppa Italia. Dopo la sconfitta con la Roma, Mazzarri ha infatti annunciato che non rinnoverà il contratto con gli azzurri. Rafa Benitez, allenatore del Chelsea, sembra essere in pole position per sostituire il tecnico di San Vincenzo.

Tutto da definire il futuro di Massimiliano Allegri: l’allenatore del Milan è riuscito in rimonta a battere il Siena e a centrare l’ambito terzo posto che consentirà ai rossoneri di disputare i preliminari di Champions League. Galliani, amministratore delegato del Milan, vorrebbe proseguire il matrimonio ma Berlusconi sembra essere intenzionato a non concedere ulteriore fiducia all’ex tecnico del Cagliari, che potrebbe così finire alla Roma al posto di Andreazzoli.

Sfuma in extremis il sogno della Fiorentina: la squadra di Montella straccia il Pescara ma non basta. Tanti componenti dello staff viola, al termine della gara, hanno ironizzato sulla direzione di gara dell’arbitro di Siena-Milan, reo a parer loro di aver presto troppe decisioni in favore della squadra rossonera. Ad ogni modo, nell’anno della rifondazione, Montella ha riportato nuovamente il club toscano in Europa e i tifosi viola possono essere felici della stagione appena conclusasi.

Chi ha compiuto un vero miracolo è l’Udinese: la squadra di Guidolin, fino a poche settimane fa praticamente fuori da ogni velleità o ambizione europea, ha annientato l’Inter in trasferta centrando con gran merito qualificazione in Europa League. Una cavalcata vincente, quella friulana, frutto della programmazione e degli investimenti sui giovani talenti portata avanti dal club bianconero.

Torna in serie A il Verona, dopo oltre un decennio di assenza, ed il prossimo anno assisteremo a ben cinque derby nel nostro campionato: Milan-Inter, Genoa-Sampdoria, Roma-Lazio, Torino-Juventus e proprio Chievo-Verona. Storica promozione per il Sassuolo: cittadina con appena 41mila abitanti, la squadra allenata da Eusebio Di Francesco (ex Roma) è stata in testa al campionato cadetto dall’inizio alla fine meritando di confrontarsi con il grande calcio del nostro Paese.

Share This Article

Related News

Le Olimpiadi servono ancora?
Remembering Lawrence Peter “Yogi” Berra
Stadio della Roma will break ground in 2015

About Author

Leave A Reply

Leave a Reply