Thursday, April 18, 2024

Una cartolina da Skiathos, un piccolo paradiso mediterraneo

Articolo e foto di Diletta Maria Cecilia Loragno

La più piccola isola delle Sporadi è stata una vera sorpresa.
Un viaggio desiderato a lungo, sognando quei panorami e quelle spiagge premiate Bandiera Blu.
Malgrado sia la più piccola isola di questo angolo di Grecia (con una pista di atterraggio davvero corta), l’isola offre grandi sorprese a livello paesaggistico, naturalistico e non solo.

Come non citare la lunga spiaggia più famosa di Skiathos? Koukounaries Beach, sabbia soffice, mare limpido, baretti accoglienti e una fresca pineta dove sostare all’ombra.
Si può scegliere tra spiaggia libera, controllata da un assistente ai bagnanti, e lidi attrezzati in perfetta sintonia con l’ambiente: lettini e ombrelloni sono in legno e i costi sono assolutamente competitivi.
L’isola, da parte a parte è ben collegata, da taxi e bus con corse ogni dieci minuti.
Il paesaggio è prettamente mediterraneo, mi ricorda tanto la mia terra di Puglia.

Un’altra bellissima baia è Agia beach, una spiaggia dal mare cristallino dove è possibile fermarsi in ottimi ristoranti panoramici o vicino al mare come Ammos, dall’allure internazionale, direttamente sulla spiaggia, con piatti tipici della cucina greca presentati in modo elegante, mentre troverete un’atmosfera più semplice e informale presso The View Restaurant, panoramico, elegantemente arredato e a gestione famigliare.
Skiathos non è solo mare. Infatti merita un bel giro anche la Town, piccola, pulita e colorata. Nei negozi qui presenti si possono trovare semplici e deliziose idee regalo, fatte a mano o dipinte a mano.

Interessanti i negozi di ceramica con oggettistica raffinata dipinta a mano da artisti greci che firmano ogni creazione.Passeggiando lungo l’Old Port, animato da eleganti baretti e comodi divanetti, si può ammirare la statua dedicata allo scrittore nato e vissuto sull’isola, Alexandros Papadiamandis (1851-1911), riconosciuto come uno dei maggiori rappresentanti della letteratura greca moderna, detto anche ‘poeta della prosa’. Fu il primo a tradurre in greco il capolavoro di Dostoevskij ‘Delitto e castigo’.
Nel cuore della città di Skiathos è possibile visitare la casa museo a lui dedicata.

Da non perdere una visita, fattibile anche in giornata, nella vicina Skopelos, location scelta, con il suo mare cristallino e la sabbia fine, assieme alle baie di Skiathos, per le riprese del famosissimo film ‘Mamma mia’ uscito nelle sale nel 2008, riscuotendo un grande consenso di pubblica e critica.

Non mi resta che augurarvi buon viaggio alla scoperta di Skiathos!

Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno si è laureata in Lettere Classiche con il massimo dei voti e la lode con una tesi di Laurea in Letteratura Greca presso l’Università di Bari, dove ha conseguito anche il titolo di Dottore di Ricerca in Italianistica, completando il suo percorso di studi presso l’Università Cattolica di Milano con il Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali. Ricevuta la Nomina di Cultore della Materia dall’Università di Bari, ha partecipato in veste di relatore a diversi seminari e convegni nazionali e internazionali.. Letteratura e Arte hanno sempre occupato un posto speciale nella sua formazione: nei suoi reportage giornalistici, la moda è descritta, con un linguaggio naturale e armonico, come una sublime forma d’arte. Segue tutto ciò che riguarda il Made in Italy e il Lifestyle, dal food al wine passando per il glamour e il design. E’ Art Director dal 2017 dell’evento da lei ideato e curato presso l’isola di Capri, ‘Capri Incontra’, un pomeriggio dedicato alle Emozioni. E’ iscritta all’Ordine dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti) dal 2007.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles