Tuesday, February 27, 2024

Tutti a teatro con i ‘Concerti della Domenica’: appuntamenti esclusivi per i veri appassionati

Presso il Teatro dei Filodrammatici di Milano, dal 20 gennaio al 14 aprile 2013, si è svolta con grande successo di pubblico e critica la rassegna dal titolo ‘ i Concerti della Domenica’.

teatroAd inaugurare il ciclo di concerti, il 20 gennaio, Roberto Porroni, direttore artistico della stagione (chitarra), Klaidi Sahatci (violino), insieme con l’affermato danzatore di flamenco, Josè Moro.  Titolo della serata “Suoni e danze dalla Spagna del ‘900”, con brani di Rodrigo, Falla, Granados, Mompou.

Il 27 gennaio è stata la volta di ‘Matinee con Chopin‘ con il pianista Carlo Balzaretti, il violoncellista Sandro Laffranchini e la voce recitante di Elda Olivieri: brani solistici per pianoforte si sono alternati mirabilmente a preziose trascrizioni d’autore.

Il 3 febbraio è stato portato in scena ”Tango sin fronteras” con la voce di Ana Karina Rossi, il bandoneon di Gianni Orio ed il basso di Carlos “EL  TERO” Buschini.

Il ciclo dei Concerti della Domenica è proseguito con numerosi altri appuntamenti in cartellone: ”L’Irlanda in musica” con Birkin Tree e Martin Hayes (cornamusa, flauto, chitarra, violini); ”Brasil” con  Adalberto Ferrari (clarinetto e sax), Roberto Porroni  (chitarra), Marija Drincic (violoncello), Marco Ricci (contrabbasso); ”Atmosfere Sonore”con Danilo Rossi (viola) e Luisa Prandina (arpa).

 Il mese di marzo è iniziato con un concerto davvero unico nel suo genere, dal titolo ”Il sussurro delle stelle” (WIENER GLASHARMONIKA DUO – armonica a bicchieri e verrofono), su musiche di Mozart, Grieg, Satie, Morricone, Paert.

Il 10 marzo è stata la volta di un vero divertissement, ”Ridi Buster Ridi”, con Giorgio Gaslini che, al pianoforte, ha rivisitato con la tecnica della composizione istantanea alcune celebri comiche di Buster Keaton, con l’intento di farlo ridere, mentre il  17  è stato tributato un omaggio al più grande compositore greco Mikis Theodorakis, autore del famosissimo “Zorba il Greco” che gli ha dato notorietà planetaria. In prima esecuzione italiana,l’ENSEMBLE DUOMO (chitarra, flauto, violino, viola, violoncello) ha proposto il ciclo “Romancero Gitano” scritto su testi di Garcia Lorca, gli “Epitafios”, seguito dalle danze da “Zorba il Greco”

La rassegna si è conclusa il 14 aprile con ‘Echi di Buenos Aires: Astor Piazzolla’ con il Postludio Quartet.

Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno si è laureata in Lettere Classiche con il massimo dei voti e la lode con una tesi di Laurea in Letteratura Greca presso l’Università di Bari, dove ha conseguito anche il titolo di Dottore di Ricerca in Italianistica, completando il suo percorso di studi presso l’Università Cattolica di Milano con il Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali. Ricevuta la Nomina di Cultore della Materia dall’Università di Bari, ha partecipato in veste di relatore a diversi seminari e convegni nazionali e internazionali.. Letteratura e Arte hanno sempre occupato un posto speciale nella sua formazione: nei suoi reportage giornalistici, la moda è descritta, con un linguaggio naturale e armonico, come una sublime forma d’arte. Segue tutto ciò che riguarda il Made in Italy e il Lifestyle, dal food al wine passando per il glamour e il design. E’ Art Director dal 2017 dell’evento da lei ideato e curato presso l’isola di Capri, ‘Capri Incontra’, un pomeriggio dedicato alle Emozioni. E’ iscritta all’Ordine dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti) dal 2007.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles