Tuesday, July 23, 2024

Online il nuovo bando “Jazz IT Abroad”

È online il nuovo bando di Jazz IT Abroad, progetto promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (MAECI) e gestito dalla Fondazione Italia Music Lab, che attraverso il suo ufficio Italia Music Export fornisce alle artiste e agli artisti in ambito jazz un fondo finalizzato al rimborso spese per l’esecuzione di concerti all’estero.
Il regolamento e la domanda di partecipazione sono disponibili a questo link.

Chi può partecipare alla call Jazz IT Abroad?
Possono presentare domanda alla call Jazz IT Abroad sia le artiste e gli artisti, sia le realtà attive in ambito musicale costituite in qualsiasi forma giuridica. Per esempio management, booking, ufficio stampa, organizzatori di eventi, produzione, edizione o distribuzione discografica. Ciascun progetto artistico potrà essere il soggetto di una sola candidatura, sia che venga avanzata dall’artista stesso/a, sia che venga avanzata da terzi. Per saperne di più, leggi attentamente il testo del bando. Inoltre, la partecipazione alla Call Jazz IT Abroad di Italia Music Export non determina il divieto di partecipazione ad altre Call o iniziative di finanziamento di Italia Music Export e Italia Music Lab.

Per quale tipo di attività si possono chiedere i fondi?
I progetti ammissibili ai fini della call Jazz IT Abroad prevedono un minimo di 1 e un massimo di 30 concerti, svolti nel periodo temporale di ammissibilità, ossia dal 01/01/2023 al 30/06/2023. Per concerto o data si intende un’esibizione dal vivo per la quale l’artista (o le/i suoi rappresentanti) abbia stipulato un accordo che prevede l’esecuzione pubblica del suo repertorio. Le spese possono essere sostenute dal 01/01/2023 al 30/06/2023.

Quali sono le spese rimborsabili?
Per ogni fase della call Jazz IT Abroad sono ammissibili le spese logistiche, le spese di alloggio, le spese di merchandising, le spese promozionali e le spese doganali (es. carnet A.T.A., visto d’ingresso o visto lavorativo temporaneo, etc). È possibile richiedere un sostegno massimo lordo di 7.000€ per ogni domanda di partecipazione.

Come si fa la domanda e quali sono le tempistiche?
Per partecipare alla call Jazz IT Abroad, è sufficiente leggere attentamente il testo, scaricare la domanda, compilarla e inviarla via email (completa di tutti gli allegati richiesti) all’indirizzo riportato nel testo della call entro e non oltre il 26 aprile 2023.

Da chi e come vengono valutati i progetti?
Le proposte verranno valutate da una Commissione indipendente costituita da esperte ed esperti dell’industria musicale italiane/i e straniere/i e un rappresentante del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (i nominativi dei membri verranno resi noti sul sito italiamusicexport.com) sulla base di alcuni criteri: esperienza del soggetto richiedente e percorso dell’artista; qualità ed esperienza dei soggetti terzi coinvolti nel progetto; qualità del progetto proposto e coerenza strategica rispetto alla carriera dell’artista.

Domande e chiarimenti
Eventuali richieste di chiarimento potranno essere inviate all’indirizzo email [email protected] riportando “Richiesta di chiarimento Jazz IT Abroad” nell’oggetto della mail entro 5 giorni dal termine per la presentazione delle domande di partecipazione. (aise)

redazione
redazione
Tiziano Thomas Dossena, Leonardo Campanile, LindaAnn LoSchiavo, and Dominic Campanile

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles