Sunday, June 4, 2023

WHATSAPP VA IN DOWN TRA IRONIA, IPOTESI STRAMPALATE E RISPOSTE TECH./ WHATSAPP CRASHES AMONG IRONY, WEIRD HYPOTHESIS AND TECH ANSWERS

Lo scorso martedì 25 ottobre, dalle prime ore della mattina, mandare messaggi su Whatsapp era praticamente impossibile. Un’esperienza certamente non inedita ma è chiaro che quando una delle app più usate in Italia e nel globo smette di funzionare, i disagi sono inevitabili. Così come l’ironia: sui social c’era chi scriveva che al quartier generale di Telegram (altra celebre app di messaggistica) si stava brindando e chi ipotizzava il ritorno di moda dello squillo, una pratica che, rispetto ai device odierni, è letteralmente il paleolitico. Per non parlare dei meme con in primo piano l’icona degli sms e sotto l’eloquente dicitura: “Guarda un po’ chi è tornato strisciando”. Della serie, una risata li seppellirà. Tuttavia, cercando di fare luce sull’accaduto, che cos’è successo, esattamente, con l’ultimo “Whatsapp down”? Dalle 9 del mattino del 25 ottobre, le segnalazioni di chi non è riuscito a usare l’app di messaggistica di proprietà di Meta (la compagnia che detiene anche Instagram e Facebook) si sono moltiplicate su Downdetector, la piattaforma che raccoglie e comunica i problemi su vari siti e applicazioni, provenienti da tutta Italia. Tra l’altro, sembrerebbe che i problemi a Whatsapp siano stati riscontrati anche nel resto del continente. Ma le difficoltà non sarebbero cominciate in quelle ore quanto piuttosto nella sera di lunedì 24, secondo quanto comunicato dall’azienda. Inizialmente le problematiche sembravano risolte, salvo poi una ricaduta che ha portato al down citato. E mentre sul web c’era chi puntava il dito contro l’eclissi solare avvenuta proprio martedì, tra voglia di scherzare e un pelo di esoterico complottismo, c’era anche chi ha provato a cercare una risposta decisamente più tecnologica. Secondo alcuni, infatti, il malfunzionamento potrebbe coincidere con lo switch-off comunicato da Whatsapp per la giornata di lunedì 24 ottobre in cui aveva ufficialmente detto addio ad alcuni vecchi dispositivi non sono più in grado di supportare l’applicazione. Nello specifico, per quanto riguarda gli iPhone, Whatsapp non sarà più utilizzabile per i telefoni che hanno installate le versioni iOS 10 e iOS 11 (per esempio i modelli iPhone 5 o iPhone 5c), mentre per quanto riguarda Android, è necessaria almeno la versione 4.1 per continuare a scrivere e a ricevere messaggi. (NoveColonneATG)


Last Tuesday, October 25, from the early hours of the morning, sending messages on Whatsapp was practically impossible. An experience certainly not new but it is clear that when one of the most used apps in Italy and around the globe stops working, inconveniences are inevitable. As well as the irony: on social media, there were those who wrote that the headquarters of Telegram (another famous messaging app) was toasting and those who hypothesized the return of fashion of the ring, a practice that, compared to today’s devices, is literally the Paleolithic. Not to mention the memes with the text message icon in the foreground and under the eloquent wording: “Look at who came back crawling”. Of the series, a laugh will bury them. However, trying to shed light on what happened, what exactly happened with the last “Whatsapp down”? From 9 am on October 25, the reports of those who failed to use the messaging app owned by Meta (the company that also owns Instagram and Facebook) multiplied on Downdetector, the platform that collects and communicates problems on various sites and applications, from all over Italy. Among other things, it would seem that problems with Whatsapp have also been found in the rest of the continent. But the difficulties would not have begun in those hours but rather in the evening of Monday 24, according to what was communicated by the company. Initially, the problems seemed solved, but then a relapse led to the aforementioned crash. And while on the web there were those who pointed the finger at the solar eclipse that took place on Tuesday, between the desire to joke and a hair of esoteric conspiracy, there were also those who tried to look for a decidedly more technological answer. According to some, in fact, the malfunction could coincide with the switch-off communicated by Whatsapp for the day of Monday 24 October in which he had officially said goodbye to some old devices that are no longer able to support the application. Specifically, as far as iPhones are concerned, Whatsapp will no longer be usable for phones that have iOS 10 and iOS 11 versions installed (for example iPhone 5 or iPhone 5c models), while for Android, at least version 4.1 is required to continue writing and receiving messages. (NoveColonneATG)

editoreusa
editoreusa
Tiziano Thomas Dossena, Direttore Editoriale della rivista.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles