Tuesday, Jul. 23, 2019

San Remo visto da casa

Written By:

|

10 February 2019

|

Posted In:

San Remo visto da casa

Di Fantozziana memoria Sanremo in tv si guarda così: tv ad alto volume, i pop corn, o un panzerotto, una pizza, anche un dolcetto, da bere dipende birra o Coca Cola.
Il Festival di Sanremo come suo solito è preceduto, accompagnato da polemiche più o meno insistenti e concrete che si chiuderanno appena si chiuderà il sipario … forse!
Claudio Baglioni della 69°ma edizione ne è il direttore artistico, misurato, educato, ironico molto British ha più o meno consolidato e arricchito il cast degli anni scorsi, Claudio Bisio e Virginia Raffaele conduttori, comici (2 in uno, si risparmia) amati dal pubblico e anche loro non esenti da critiche per gaffe più o meno veniali ma ingigantite da alcuni giornali perché a Sanremo tutto è amplificato, l’Italia dimentica i gravi problemi che l’affliggono e tutti smettono di essere allenatori, cuochi, politici, filosofi per diventare musicologi e stilisti.
Lo share si mantiene sui livelli dell’anno scorso ossia buoni, i superospiti italiani, che non finirò mai di dire trovo una storia di cattivo gusto, (gli stranieri no, perché è interessante guardarsi intorno e scoprire nuove voci e sonorità).
La lunghezza del Festival è estenuante soprattutto se le canzoni sono le “solite” canzoni “sanremesi” una vera piaga perché si assomigliano e sono noiose, i testi parlano di temi di attualità e d’amore ma la musica è “mono-tono” le radio le propongono per un mese circa e poi tornano nel dimenticatoio, rari sono i casi in cui da Sanremo vengono fuori delle Hit a livello nazionale e internazionale.
Torniamo alla lunghezza: al mattino la maggioranza dei telespettatori va a lavorare, quindi a metà festival “ cala la palpebra” i giovani che quest’anno hanno visto molti loro beniamini sul palco, difficilmente restano a casa e magari tornano per il dopo festival.
Gli ospiti sono stati delle novità” assolute” mi si perdoni l’ironia: Michelle Hunziker, Pippo Baudo, Riccardo Cocciante, Claudio Santamaria,Marco Mengoni, Andrea Bocelli e suo figlio Matteo, Laura Chiatti, Ornella Vanoni, Antonello Venditti, Alessandra Amoroso, Giorgia, Pio e Amedeo di cui francamente non capirò mai e poi mai la comicità!
A proposito di gag alcune sono così tristemente banali che la voglia di cambiare canale è magnetica!
Ogni anno però la curiosità, il battage pubblicitario, la storia del colosso di Rai 1 attrae milioni di spettatori, moltissimi quelli che dalla Sicilia alla Val D’Aosta assaltano alberghi e ristoranti e sfidano ogni tipo di temperatura per vedere i loro beniamini e per qualche veloce ripresa Tv.
Per i Vip sanremesi in effetti è un tour de force di interviste : Tv private e pubbliche, radio locali e nazionali,giornali, blog più o meno famosi ma del resto” è uno sporco mestiere ma qualcuno deve pur farlo”
Per il dopo festival ci sono Rocco Papaleo, Anna Foglietta e Melissa Greta Marchetto, il premio alla carriera è stato dato a Pino Daniele e qui grande polemica perché era in lizza l’altrettanto grande Peppino di Capri … polemiche finite? Assolutamente no, siamo solo all’inizio.
Aspettando le altre serate, il divano ripulito dalle briciole di pop corn aspetta paziente e i cantanti in gara sono:
1. Einar – Parole Nuove
2. Paola Turci – L’ultimo Ostacolo
3. Simone Cristicchi – Abbi cura di me
4. Zen Circus – L’amore è una dittatura
5. Anna Tatangelo – Le nostre anime di notte
6. Loredana Bertè – Cosa ti aspetti da me
7. Irama – La ragazzo con il cuore di latta
8. Ultimo – I tuoi particolare
9. Nek – Mi farò trovare pronto
10. Motta – Dov’è l’Italia
11. Il Volo – Musica che Resta
12. Ghemon – Rose Viola
13. Ex Otago – Solo una canzone
14. Daniele Silvestri – Argento Vivo
15. Negrita – I ragazzi stanno bene
16. Patty Pravo con Briga – Un po’ come la vita
17. Federica Carta e Shade – Senza Farlo Apposta
18. Achille Lauro – Rolls Royce
19. Arisa – Mi sento Bene
20. Francesco Renga – Aspetto che Torni
21. Boomdabash – Per un milione
22. Enrico Nigiotti – Nonno Hollywood
23. Nino D’Angelo e Livio Cori – Un’altra luce
24. Mahmood – Soldi

Share This Article

Related News

SABATO 12 OTTOBRE “BLUES MADE IN ITALY” FESTEGGIA LA SUA DECIMA EDIZIONE.  GRANDE ATTESA PER L’EVENTO ESPLOSIVO OSPITATO DA AREA EXP DI CEREA (VR)
RHYTHM IS OUR BUSINESS
Reality, quiz, talk e roventi cucine … l’involuzione della tv

About Author

Isabella Rossiello

Leave A Reply

Leave a Reply