Monday, Oct. 21, 2019

RITENZIONE IDRICA DOPO L’ESTATE? COMBATTILA CON 5 ALIMENTI SUPER!

Written By:

|

16 September 2019

|

Posted In:

RITENZIONE IDRICA DOPO L’ESTATE? COMBATTILA CON 5 ALIMENTI SUPER!

 di Vanessa Pia Turco

La ritenzione idrica è un disturbo molto diffuso nelle popolazioni delle società occidentali. È caratterizzato dall’accumulo di fluidi negli spazi interstiziali dell’organismo umano in special modo nella zona delle braccia, delle cosce, dei glutei e dell’addome. La ritenzione può essere causata da problematiche infiammatorie, cardiache e renali ma solitamente è determinata da poca attività fisica, un’alimentazione ricca di cibi fritti e grassi, zuccheri, alcol e caffeina ed è aggravata dall’insonnia e da uno stato di stress emotivo e psicologico soprattutto se cronico. La natura però ci viene in aiuto con alcuni preziosi alimenti dalle proprietà depurative e drenanti, che facilitano la funzione naturale dei reni nell’espulsione delle sostanze nocive. Sostanze benefiche che possono essere impiegate in tisane altamente salutari e alimenti comuni che troviamo facilmente al supermercato come ananas, mela, cetriolo, kiwi e cipolla possono donare, con la regolare assunzione, una forma più snella e smagliante.

L’ananas è una pianta spontanea tropicale originaria del Brasile e del Paraguay. Contiene diverse sostanze nutritive e depurative. È ricca di vitamina B6, vitamina K, manganese, iodio, acido malico e acido tartarico, enzimi e aminoacidi. Facilita la digestione delle proteine grazie ad un enzima chiamato bromelina che ha una funzione di scindere le proteine facilitandone così  la digestione e l’evacuazione. L’ananas ha una spiccata attività antinfiammatoria sui tessuti adiposi e stimola la circolazione sanguigna e linfatica evitando così la formazione di coaguli e placche nelle pareti venose e arteriose. L’ananas è  diuretico, decongestionante, combatte meteorismo, diarrea e gonfiore addominale, aiuta nella cellulite, nelle contusioni, nelle fratture e nell’edema postoperatorio.

I frutti di bosco, e cioè more, fragole, lamponi, mirtilli e ribes, sono costituiti in gran parte da acqua e potassio ma anche da cellulosa e pectina, sostanze preziose per chi segue una dieta alimentare. Questi frutti hanno pochissime calorie, calmano la fame e hanno un notevole effetto  sgonfiante. La vitamina C e la vitamina PP, contenute nella polpa, svolgono un’azione tonificante ed energetica, regolano la permeabilità dei capillari e dei vasi linfatici prevenendo varie problematiche cardiovascolari. I frutti di bosco poi sono ricchissimi di flavonoidi utili a combattere l’invecchiamento cellulare e ricchi di fitoestrogeni che proteggono da osteoporosi e disturbi cardiovascolari. Tra i flavonoidi, da segnalare la quercetina che svolge un’importante azione antiossidante contro l’effetto nocivo dei radicali liberi. Da ricordare infine i mirtilli, molto utili nel proteggere il cuore e la vista e nell’aumentare l’elasticità e la compattezza cutanea.

Il cetriolo è molto antico infatti risale a 5.000 anni. Veniva coltivato ai piedi dell’Himalaya e successivamente fu introdotto in Europa dagli Egiziani. Ha un contenuto altissimo di acqua che lo rende ideale per dissetare il corpo in particolar modo in estate. Contiene ferro, silicio, magnesio, la vitamina A e diverse vitamine del gruppo B. Il cetriolo ha innumerevoli funzioni. Aiuta nella depurazione dalle sostanze nocive, stimola la funzione dei reni e dell’intestino facilitandone l’evacuazione. In ambito cosmetico è ampiamente utilizzato per le sue proprietà idratanti, dermopurificanti ed emollienti e in ambito culinario come alimento principe per sfiziose ricette drenanti e ipocaloriche.

Il kiwi contiene grandi quantità di vitamina C, circa 80 mg per 100 mg di frutto. La vitamina C è essenziale per l’elasticità di tendini, pelle e cartilagini e per la protezione da raffreddore, herpes labiale e sanguinamento gengivale. Il frutto presenta inoltre una grande ricchezza di fibre, fosforo, calcio e potassio e numerose proprietà salutari. È energizzante, depurativo, lassativo, diuretico, antianemico e previene vene varicose e gonfiore a gambe e caviglie. Questo frutto delizioso ha inoltre delle sostanze che contribuiscono a controllare il colesterolo nel sangue, ad alleviare asma e tosse notturna e a proteggere i tessuti dei vasi linfatici dall’invecchiamento cellulare.

La cipolla è una buona fonte di vitamina B6, acido folico, calcio, silicio e cromo. Contiene la vitamina C che facilita la rimozione di metalli pesanti come arsenico, piombo e mercurio, particolarmente nocivi se presenti in eccesso nell’organismo umano. Questo alimento-medicamento presenta numerose virtù terapeutiche. Aiuta ad eliminare i batteri dell’apparato digerente, favorisce la produzione della bile stimolando la depurazione dell’intero organismo, abbassa il livello dei trigliceridi e del colesterolo e ha una blanda attività ipoglicemizzante. Stimola la funzione renale e allevia le infiammazioni delle vie respiratorie grazie alla presenza di numerosi sali diuretici.

Ecco due tisane dagli effetti diuretici e snellenti per rilassare la mente e il corpo e per favorire la ripresa di una forma tonica e scattante:

TISANA ALL’ORTICA E ALLA BETULLA:

Versare 20 di ortica, 20 g di betulla e 10 gr di tarassaco in una tazza di acqua bollente. Lasciare in infusione per 15 minuti. Filtrare accuratamente e bere lontano dai pasti. Assumere una volta al giorno per almeno 20 giorni. Dolcificare con miele o con zucchero di canna. L’ortica è una pianta selvatica dagli effetti depurativi davvero potenti. Stimola la digestione, facilita l’assimilazione dei cibi e il dimagrimento, purifica e tonifica la pelle, rinforza le unghie e le cartilagini. La betulla è ricca di  flavonoidi che proteggono le cellule da batteri, virus, radiazioni e additivi chimici e di vitamina C che favorisce la sintesi del collagene essenziale per la compattezza e l’elasticità della pelle. La betulla facilita le funzioni renali e combatte efficacemente le infiammazioni delle vie urinarie come candida, uretrite o cistite. Ha inoltre una funzione preventiva nei confronti dei dolori reumatici. Il tarassaco, conosciuto anche come dente di leone, è una pianta erbacea perenne che purifica l’organismo da diverse scorie e tossine, pulisce il fegato e stimola le funzioni digestive. Dà sollievo nel prurito, nell’acne, nella stipsi e nella sindrome premestruale.

TISANA AL CARCIOFO E ALLA PILOSELLA:

Versare 30 gr di foglie di carciofo e 20 gr di pilosella in 150 ml di acqua bollente. Lasciare in infusione per 20 minuti. Filtrare e bere lontano dai pasti. Il carciofo è ricco di potassio che favorisce l’abbassamento della pressione sanguigna, di cromo e magnesio che rilassano il sistema nervoso e aiutano a bruciare più facilmente le calorie e di fosforo e calcio per il rafforzamento di denti e ossa. L’assunzione di carciofo è utile nel trattamento della sindrome da colon irritabile, della stipsi e del gonfiore addominale stimolando in modo efficace le funzioni del fegato e della cistifellea. La pilosella contiene diverse sostanze purificanti e antinfiammatorie. È ricca di acido caffeico che controlla la produzione di acido urico e di flavonoidi e mucillagini che svolgono un’azione lenitiva sulla mucosa gastrica determinando una vera e propria protezione da iperacidità e gastrite.                                                                                       

Share This Article

Related News

UN ESAME O UN COLLOQUIO DI LAVORO? ECCO I FIORI CHE TI AIUTANO A VINCERE
Perdi peso e rinfresca la tua estate con il frullato di mela, fragole e banane
Le fragole per una pelle più giovane ed un corpo più bello

About Author

Vanessa Pia Turco

Leave A Reply

Leave a Reply