Wednesday, Aug. 21, 2019

PULIZIE DI NATALE? ECCO COSA FARE CON ACETO, LIMONE E BICARBONATO

Written By:

|

19 December 2018

|

Posted In:

PULIZIE DI NATALE? ECCO COSA FARE CON ACETO, LIMONE E BICARBONATO

Articolo di Vanessa Pia Turco

Un uso indiscriminato di detergenti e battericidi possono creare, a lungo andare, delle problematiche in termini ecologici e di tutela della salute individuale e ambientale. L’uso eccessivo di detergenti per la casa, ad esempio, è talvolta un fattore determinante nelle alterazioni del sistema immunitario e nella sensibilizzazione alle allergie e alle intolleranze alimentari, data la presenza in alcuni detergenti di sostanze irritanti come formaldeide, benzene, solventi, ftalati. Alcune persone non sanno che alcuni dei loro disturbi possono essere dovuti ad alcuni profumi e conservanti contenuti in saponi e disinfettanti usati in modo spasmodico e ossessivo. Quindi è sempre consigliabile un uso parsimonioso di questi prodotti e se possibile è preferibile sostituirli con sostanze naturali come limone, bicarbonato e aceto di mele soprattutto nel rispetto di animali e bambini. 

L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha stimato per il 2010 un’incidenza di allergie pari al 40% dell’intera popolazione mondiale. Le allergie ai detersivi e ai metalli pesanti sono sempre più diffusi. Le sostanze chimiche di cui molti detergenti industriali sono composti si possono depositare nell’organismo umano e determinare reazioni alquanto sgradite. L’unico modo per evitarle è tornare ad un modo di pulire la casa più sano e naturale. Per fortuna da qualche tempo si stanno producendo sempre più detergenti realizzati con componenti naturali ipoallergenici. È consigliabile ridurre l’utilizzo di prodotti come profumanti, ammorbidenti, spray deodoranti, anticalcare per sanitari, sgrassatori per bagno e cucina e per tutelare al meglio la salute entro le mura domestiche ed è consigliabile scegliere prodotti ecologici certificati reperibili nei negozi di prodotti naturali. È bene utilizzare infine, se possibile, guanti di protezione a contatto con i detersivi, soprattutto quando si lavano i piatti, il bucato o i sanitari e, di norma, leggere con grande attenzione l’etichetta dei prodotti per la casa. 

Realizzare dei detersivi del tutto naturali è davvero semplice e poco costoso. Le sostanze naturali che si possono utilizzare sono efficaci e di facile reperibilità, come il bicarbonato, il succo di limone, l’aceto bianco e il sapone di Marsiglia. Con queste sostanze naturali si può pulire praticamente tutto: tappeti, tende, bucato, specchi, sanitari, scarichi, mobili, pentole, forno, lavatrice, freezer. Arieggiare le stanze spesso è una regola doverosa per mantenere la il benessere tra le pareti domestiche. Il momento migliore per cambiare aria è quello dopo i temporali poiché l’aria risulta più ricca di ioni negativi e quindi più benefica per l’essere umano. Un aiuto per purificare l’aria ci viene dato anche dalle piante. Alcuni studi scientifici hanno dimostrato che alcune piante d’appartamento possono contribuire ad umidificare e purificare l’aria in quanto riescono ad assorbire ed a eliminare alcune sostanze tossiche volatili come il monossido di carbonio, il benzene, l’anidride solforosa, la formaldeide. Il Ficus assorbe le emissioni di formaldeide e ha bisogno di tanta luce. L’Edera assorbe il benzene e il tricloroetilene. Il Pothos combatte la formaldeide e vive in posti poco luminosi. Il Crisantemo assorbe le esalazioni di ammoniaca e trielina mentre la Gerbera, che vive in posti molto caldi e luminosi, rimuove il monossido di carbonio.


Ecco alcune valide alternative di pulizia domestica. Soluzioni economiche, efficacissime, e facili da realizzare, utilizzando ingredienti naturali come l’aceto, il limone ed il bicarbonato.

ACETO

L’aceto viene prodotto dal vino bianco o rosso, quello di mele è prodotto dal sidro  di mela. L’aceto blocca lo sviluppo di alcuni batteri ed è efficace sui depositi di calcare, in particolare sui sanitari. Per disincrostare i pezzi dei rubinetti ricoperti dal calcare: vanno smontati e lasciati in immersione in aceto per almeno un’ora poi risciacquare.  L’aceto di mele inoltre è un ottimo deodorante e un buon repellente per gli insetti.

Usi domestici
Lucida il cromo e l’acciaio, deodora e sblocca lo scarico del lavabo, toglie le macchie di bruciato dalle pentole e ravviva i fiori recisi. Sostituisce l’ammorbidente per il bucato. Pulisce ed elimina i cattivi odori dei piatti, rende splendenti vetri e bicchieri, ravviva i colori dei vestiti, rimuove le macchie dalla pelle scamosciata e deodora il frigorifero e fa brillare i fornelli in acciaio. Elimina le macchie di birra. Nel caso del cane per eliminare il cattivo odore, basta strofinare un po’ di aceto di mele, diluito con acqua tiepida su un panno di cotone direttamente sul pelo per poi farlo asciugare all’aria aperta. Infine si usa l’aceto anche per togliere l’odore della cipolla e dell’aglio appena tagliato dalle mani, basta lasciarlo agire puro per un paio di minuti.

LIMONE

Il succo di limone viene utilizzato soprattutto per uso alimentare, contiene vitamina C e alcuni acidi organici. È un ottimo deodorante e disinfettante, rimuove la ruggine e sbianca i tessuti. Per sbiancare la lana basta lasciare in ammollo per un giorno in acqua con del succo di limone. Per rimuovere invece la ruggine da oggetti o infissi in ferro basta prendere un contenitore e mischiare tre parti di sale e una di limone. Lasciare agire per 40 minuti poi strofinare con uno spazzolino.

Usi domestici
Pulisce i mobili di legno chiaro. Profuma la lavastoviglie ed elimina l’odore dei cibi. Pulisce il rame, l’ottone, il bronzo. Rimuove i residui di sapone e incrostazioni delle docce. Rimuove l’unto dal forno, disinfetta il tritarifiuti ed elimina il calcare dal rubinetto del bagno. Dona una bella lucentezza agli specchi, dopo essere stato risciacquato. In abbinamento con il bicarbonato aiuta ad eliminare la muffa da Infine può divenire un validissimo alleato per pulire le piastrelle ed i pavimenti in ceramica.

BICARBONATO

Il bicarbonato di sodio è presente nei laghi e nelle acque sotterranee. Viene utilizzato spesso per lavare frutta e verdura e per eliminare antiparassitari e impurità. Veniva largamente usato nell’antico Egitto come sapone e come deodorante. Oggi rappresenta una valida alternativa a molti detergenti prodotti dall’industria chimica che non solo sono abbastanza costosi ma anche a volte poco rispettosi dell’individuo e dell’ambiente naturale.

Usi domestici
Deodora e ammorbidisce l’acqua. Viene utilizzato per far lievitare naturalmente i dolci. È un ottimo antiacido ed un ottimo disinfettante grazie al suo alto valore alcalino frena lo sviluppo di germi e batteri. Inibisce la crescita di funghi ed è biodegradabile. Ammorbidisce i legumi prima della cottura. Assorbe i cattivi odori del frigorifero ed elimina le macchie dalle scarpe sportive. Infine per mantenere bello e soffice il pullover di cachemire basta aggiungere un cucchiaio di bicarbonato nell’acqua del risciacquo.

Share This Article

Related News

Le fragole per una pelle più giovane ed un corpo più bello
I migliori cibi anti-afa secondo la medicina cinese
BENVENUTA PRIMAVERA CON IL FIORE DELLA FELICITÀ

About Author

Vanessa Pia Turco

Leave A Reply

Leave a Reply