Sunday, July 3, 2022

Milano, capitale del vino durante la Milano Wine Week

Diletta Maria Cecilia Loragno

Un’intera settimana dedicata al vino in tutte le sue espressioni: oltre 300 eventi in 8 giorni, coinvolgendo oltre 1000 aziende e 50 consorzi. Questa e molto altro è stata la Milano Wine Week 2019, svoltasi dal 6 al 13 ottobre.
Location d’eccezione, l’elegante Palazzo Bovara in Corso Venezia, dove si sono succeduti, in un fitto programma, seminari, masterclass, walk around tasting, degustazioni.
Fra i temi affrontati in questa seconda edizione, il tema dell’innovazione, della finanza e del credito, della internazionalizzazione, comunicazione e innovazione dei sistemi di vendita.
La ciliegina sulla torta è stata la creazione, in poco meno di un mese, del Wine Generation Forum, il primo forum giovanile dedicato all’intera filiera del mondo del vino che sia mai stato realizzato a livello mondiale, spiega Federico Gordini, Presidente di Milano Wine Week, molto soddisfatto dei risultati straordinari ottenuti dalla manifestazione.
Nell’arco della settimana, in particolare, sono stati attivi 6 Wine District, distribuiti capillarmente sul territorio cittadino, con l’abbinamento di ciascun quartiere a un consorzio vinicolo e l’installazione di totem, bandierine e vetrofanie distintivi di ciascun quartiere.

Simon Messner e Federico Gordini

Il tutto si è tradotto nella creazione di circuiti di degustazione dedicati al pubblico consumatore. Il quartiere Brera / Garibaldi / Solferino è stato appannaggio del Franciacorta, mentre il distretto Eustachi è stato presidiato dal Consorzio Tutela Vini Oltrepò Pavese.
La zona di Porta Nuova è stata invece brandizzata dal Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco DOCG, Porta Venezia ha ospitato le iniziative del Consorzio delle DOC Friuli Venezia Giulia, il quartiere Isola è stato il regno della Regione Sardegna, infine, il Consorzio dell’Asti e del Moscato d’Asti DOCG ha presidiato l’area dell’Arco della Pace e Corso Sempione.
Una settimana intensa e molto interessante, in cui operatori del settore, buyers, giornalisti o semplici appassionati del vino di qualità hanno potuto conoscere aziende e produttori, scoprendo nuovi sapori e nuovi territori.
Fra i numerosi appuntamenti in calendario, molto interessanti gli incontri con Bruno Vespa, Angelo Gaja e Simon Messner.

Bruno Vespa

Tanti gli eventi esclusivi su invito come quelli svoltisi nella splendida cornice di Palazzo Bovara o nell’elegantissimo Teatro Alla Scala.

photo credit Visual Crew

Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno si è laureata in Lettere Classiche con il massimo dei voti e la lode con una tesi di Laurea in Letteratura Greca presso l’Università di Bari, dove ha conseguito anche il titolo di Dottore di Ricerca in Italianistica, completando il suo percorso di studi presso l’Università Cattolica di Milano con il Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali. Ricevuta la Nomina di Cultore della Materia dall’Università di Bari, ha partecipato in veste di relatore a diversi seminari e convegni nazionali e internazionali.. Letteratura e Arte hanno sempre occupato un posto speciale nella sua formazione: nei suoi reportage giornalistici, la moda è descritta, con un linguaggio naturale e armonico, come una sublime forma d’arte. Segue tutto ciò che riguarda il Made in Italy e il Lifestyle, dal food al wine passando per il glamour e il design. E’ Art Director dal 2017 dell’evento da lei ideato e curato presso l’isola di Capri, ‘Capri Incontra’, un pomeriggio dedicato alle Emozioni. E’ iscritta all’Ordine dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti) dal 2007.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img