Thursday, December 1, 2022

La castagna: un frutto delizioso e salutare che apre le porte all’inverno

di Vanessa Pia Turco

Il castagno è un albero maestoso che cresce nelle zone boschive delle regioni mediterranee dell’Europa e dell’Asia occidentale in terreni profondi, freschi e non calcarei. Appartiene alla famiglia delle Fagaceae e può raggiungere i 40 metri di altezza. Ha un fusto dritto con una corteccia molto spessa, foglie a forma di lancia, fiori color crema ed un frutto delizioso contenuto dentro ad un riccio spinoso. La castagna contiene acqua, fibre, proteine, carboidrati, le vitamine A, B1, B3, B9, fosforo, potassio, magnesio e ferro. La castagna ha un alto potere energetico, stimola le funzioni intestinali, è depurativa, rinforza i muscoli e grazie al fatto che è molto nutriente è utilissima nelle prestazioni sportive e nelle astenie fisiche e intellettuali.

La castagna contiene preziosi sali minerali come fosforo, potassio, zolfo e magnesio. Il fosforo contribuisce a dare robustezza ed elasticità alle ossa e alle articolazioni, permette l’assimilazione di grassi, carboidrati e proteine, stimola le contrazioni muscolari e la produzione di energia e facilita la trasmissione degli impulsi nervosi. Il potassio aiuta ad eliminare il calcio in eccesso, protegge la funzionalità renale, contribuisce al controllo della pressione sanguigna e combatte irritabilità, crampi e debolezza muscolare. Lo zolfo è essenziale per lo sviluppo e l’integrità di tendini e cartilagini. È un buon disinfettante, aiuta il corpo a depurarsi da alcune sostanze nocive e dona forza e bellezza a unghie e capelli. Il magnesio riveste un ruolo di primaria importanza nella funzionalità del sistema nervoso, osseo e muscolare. Aiuta a regolare le funzioni metaboliche e le funzioni cardiovascolari, mantenendo il battito del cuore sano e regolare. Contribuisce ad allontanare ansia e irritabilità, rilassa i muscoli, migliora la memoria e la concentrazione e dona forza nelle competizioni sportive.

Nella floriterapia di Bach il Sweet Chestnut o fiore di castagno dona sollievo negli stati di depressione, ansia, disperazione e angoscia profonda. La sua somministrazione è consigliata alle persone che hanno avuto un lutto, un licenziamento, un divorzio o hanno subito gravi violenze fisiche, emotive e psicologiche come nel caso di tragedie o guerre. Il soggetto in questione vive una condizione di completa inutilità e impotenza, sente di non avere forze sufficienti per il disbrigo delle incombenze quotidiane e anche il semplice atto di lavarsi o cucinare diventa un ostacolo insormontabile. Così il soggetto sceglie di vivere in uno stato di completo immobilismo, nel più profondo pessimismo e isolamento emotivo. Si consiglia l’assunzione di Sweet Chestnut per un periodo di almeno due mesi con l’aiuto e la supervisione di un medico qualificato.

MIELE DI CASTAGNO
Il miele è una vera miniera di sostanze nobili. È ottimo come lassativo e depurativo, aiuta la cicatrizzazione, migliora lo stato della pelle e dona sollievo nella tosse e nella bronchite. Contiene tantissime vitamine e sali minerali, aminoacidi preziosi e sostanze che stimolano lo sviluppo dei tessuti nervosi e cutanei. Il miele di castagno ha un colore noce scuro, un sapore amarognolo ed un odore forte e pungente. Ha innumerevoli qualità salutari. È espettorante e balsamico, utilissimo in caso di astenia e stati influenzali. Stimola l’appetito e la circolazione sanguigna e ha una funzione antispasmodica e astringente. Il miele di castagno trova un largo uso anche in cucina. Si sposa benissimo con ricotta, burro e formaggi stagionati. Si consiglia di provare a spalmare il miele su qualche fetta di pane tostato per un antipasto originale all’insegna di un sapore intenso e deciso.

Ecco due ricette originali e golose, facili da preparare e davvero ricche di sostanze nutrienti. Due ricette che contemplano la presenza delle castagne, fantastici frutti tipicamente autunnali che contengono naturalmente ferro, potassio e fosforo. Quindi al sapore prelibato si abbina una sferzata di energia da regalare a se stessi in qualsiasi momento della giornata.

Zuppa rustica di farro e avena con carote, porri e castagne

 INGREDIENTI

  • 300 gr farro
  • 100 gr avena
  • 3 porri
  • 6 castagne
  • 6 carote
  • 30 gr prezzemolo
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale marino integrale

PREPARAZIONE
Lasciare per una notte intera in acqua l’avena e il farro. Successivamente fare bollire in due grosse pentole i cereali per quasi un’oretta. Scolare e versare il tutto in una grande padella con un filo di olio extravergine d’oliva biologico. Lavare i porri, le carote e le castagne precedentemente sbucciate. Tagliare accuratamente e fare rosolare con il farro e l’avena in padella per almeno 10 minuti. Rigirare più volte. Inserire qualche foglia di alloro e prezzemolo. Aggiungere un piccolo pomodoro tagliato a dadini ed un pizzico di peperoncino. Diluire con del brodo vegetale. Servire ben caldo in una bella zuppiera di ceramica.

 

Insalata ricca di carote, pomodorini e castagne

INGREDIENTI

  • 2 castagne
  • 4 carote
  • 60 gr spinaci
  • 40 gr finocchio
  • 100 gr valerianella
  • 80 gr pane di Kamut
  • 60 gr pomodorini
  • 40 gr mandorle sgusciate
  • Aceto di mele biologico
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale marino integrale

PREPARAZIONE
Lavare con cura e tagliare finemente il finocchio, gli spinaci, le carote, i pomodori e la valerianella. Aggiungere le mandorle sgusciate e le castagne arrostite. Condire il tutto con sale marino, olio extravergine d’oliva e aceto di mele dalle qualità altamente energetiche e rimineralizzanti. Ripartire il pane in tante piccole fette da fare rosolare in padella con aglio e olio. Appena croccanti, servire i crostini con l’insalata su un grande piatto da portata. Aggiungere un pizzico di pepe e del succo di limone per un gusto più deciso.

                                                                                                 

Vanessa Pia Turco
Vanessa Pia Turco
Nel 2007 Vanessa Pia Turco consegue con successo il diploma di Naturopatia e gli attestati nei corsi di specializzazione in: Medicina Tradizionale Cinese, Medicina Ayurveda, Cromoterapia, Riflessologia Plantare, Kinesiologia Applicata, Aromaterapia, Feng Shui, Floriterapia di Bach, Fitoterapia e consulenza nutrizionale. Viene eletta poi Vicepresidente di Premio Arte Pentafoglio, un’associazione socio-culturale che mira a premiare e promuovere l’arte e la cultura italiana nel mondo. Collabora attivamente con la Gazzetta Palermitana nella rubrica “Salute & Benessere” e con L'Idea Magazine di New York nella rubrica “Tutto Natura”. Vanessa e` inoltre artista e diverse sue opere sono state recensite da famosi critici d’arte e sono in permanenza in vari musei, consolati e ambasciate e presso organizzazioni internazionali come Rotary o Lions.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img