Friday, August 19, 2022

INCOMPRESO. Racconto inedito di Bruno Pegoretti

Quanti anni avrà avuto? Ottanta, pensai.
Piccolo. Il viso: un intrico di rughe, come se con lui la vita avesse infierito con eccessiva severità. Un pizzetto candido, curatissimo, ne corredava il mento. In testa, un panama scolorito lasciava scendere i pochi capelli a coprirgli le orecchie.
Osservava curioso i quadri esposti in una mia personale di pittura.
Indossava una giacca stropicciata di lino, color sabbia, un paio di braghe blu, troppo larghe, e scarpe bicolore.
Dal modo di studiare le tele, al punto di sfiorarle con religiosità con la punta delle dita, l’avvicinarsi e l’allontanarsi, come a stanarne chissà quale segreto, direi perfino la mia impressione nel preoccuparsi della composizione e dei colori utilizzati, si capiva che era uno del mestiere.
Gli invitati al vernissage, con i bicchieri di plastica fra le dita, sorseggiavano le loro bollicine, invadendo di fastidioso brusio le tre grandi sale: più che a un’inaugurazione d’arte, sembrava d’essere a una festa con la solita gente. Le considerazioni sui quadri, poi, passavano dal ‘bello, bellissimo, stupendo’ e, (bontà di un’antica dama), addirittura: ‘magnifico’. Tutto un bla-bla per dire qualcosa e giustificare là la loro presenza.
L’anziano pittore, dopo un chirurgico esame dei dipinti esposti,… [se vuoi continuare a leggere il racconto, clicca qui…]

Bruno Pegoretti
Bruno Pegoretti
Nato a Trento nel 1949. Dopo il diploma di ragioniere, a 23 anni parte con la fidanzata d’allora per Bologna, dove prende la maturità artistica e frequenta la scuola superiore di disegno anatomo-chirurgico presso l’Università di Bologna. Fa per anni il Copywriter e Art-Director free lance nel campo della comunicazione: campagne pubblicitarie, folders aziendali, testi e illustrazioni da inventare. Nel 2004 si ammala di tubercolosi. Con una dose da cavallo di antibiotici specifici, periodiche visite mediche e radiografie toraciche, se la cava in sei mesi. Ritornato in salute, per la prima volta, a cinquantaquattro anni, si trova a fare i conti con la sua mortalità. Decide, quindi, di cambiare mestiere e sceglie, finalmente, di fare quello che gli dei avevano programmato per lui fin dalla nascita: l’artista. Jill, la sua adorata moglie californiana, lo ha incoraggiato, gli è stata vicino e tuttora è la sua fan più entusiasta. Confessa ch senza di lei si sarebbe perso. Da allora ha continuato a dipingere e disegnare. Lavora a Bologna, a Fresno (California) e assieme a Jill gestisce una galleria d’arte a suo nome a San Josè del Cabo (Messico, Baja California Sur). Numerosi suoi racconti sono stati pubblicati sulla rivista online L’Idea Magazine N.Y. Il suo racconto "Insonnia" si e` piazzato al terzo posto nel concorso internazionale di letteratura "Piccole Storie 2021" ewd e` stato publicato nell'antologia "Appuntamento con la narrativa", Idea Press 2022.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img