Sunday, August 7, 2022

“GLI ANIMALI  GRANDI PROTAGONISTI NEL CINEMA”

Sono speciali, importanti, dovremo imparare a considerare gli animali come creature uguali con gli stessi diritti di rispetto e amore,  gli uomini hanno da sempre imposto il loro dominio sulla natura e sugli animali giustificando  una inutile gerarchia, fatta soltanto di egoismo e interessi ma basta considerare attentamente l’origine, dal latino animal che deriva da anima, affine al greco: anemos vento, e al sanscrito atman con lo stesso significato, gli animali sul pianeta c’erano molto prima e non avevano bisogno degli uomini.

Da sempre gli animali si vedono sullo schermo, a volte hanno comportamenti un po’ umanizzati ma i ruoli più belli sono quando  sono  loro stessi, quando  sono naturali.  Nel cinema ci sono scambi di ruoli, possiamo vedere da una parte un’ umanizzazione degli animali e dall’altra una animalizzazione degli umani.

Il risultato è che gli umani  dovrebbero mettersi alla loro altezza perché gli animali hanno la capacità di svolgere il doppio ruolo di rappresentare le nostre qualità positive, la fedeltà, la lealtà,  l’istinto materno, la giocosità,  ma anche gli aspetti negativi come gli istinti selvaggi.

La loro bellezza si rivela sempre, anche come bellezza nascosta, come vediamo  nel  film  “King-Kong”, un  gorilla che si innamora  della donna da lui rapita  ma  che rischia la vita per salvarla,  in “La Bella e la Bestia”, oppure  “Balla coi lupi, dove il lupo solitario “due calzini” diventa amico del protagonista.

L’antropomorfizzazione degli animali è stata una caratteristica di tutta la produzione dei films  d’animazione  di Walt Disney, storie toccanti dove gli animali sono spontanei, coraggiosi e affettuosi.

L’autentica e unica   simbiosi affettiva che si può creare tra l’uomo e l’animale è spesso rappresentata nel cinema,  alcuni  films con un  importante messaggio sono  “Gorilla nella nebbia” di Michael Apted e “L’ultimo lupo” di Jan-Jacques Annaud dove i protagonisti si impegnano a salvare dall’estinzione  alcune specie di animali.

Il cinema con gli animali è soprattutto di intrattenimento, alcuni titoli classici come “Il cucciolo” e “Torna a casa Lassie”  e opere più recenti come “Babe maialino coraggioso”, “Black Stallion”,  e “Free Willy”,  sono  films in cui un animale salvato da un bambino  si rivela poi  un piccolo eroe capace di aiutare  gli umani in alcune situazioni.  Ci sono films dove gli animali possono  riunire due persone come i due gatti nelle commedie brillanti “Colazione da Tiffany” e “Una strega in Paradiso”, sono enigmatici e quasi magici.  Gli animali sono capaci di essere molto pazienti ma a volte si ribellano all’uomo in modo anche molto determinato e fanno bene, per esempio   la rivolta degli uccelli in “Gli uccelli” di Hitchcock dove i volatili stanchi di essere cacciati dall’uomo si alleano e attaccano a colpi di becco gli umani, e anche i pesci che in seguito a  sostanze tossiche, fanno strage di giovani bagnanti nel film “Piranha” di  Joe Dante.

Ci insegnano molto, sembrano vedere oltre le apparenze,   ci fanno capire cosa significa vivere nel mondo, avere una equilibrata  relazione con la natura  mettendo da parte il nostro Ego presuntuoso.

Nel cinema vediamo storie dove quando aggrediscono lo fanno perché hanno fame o perché devono difendersi a differenza degli uomini che spesso rincorrono illusioni di potere o fanno violenze senza un motivo,  inoltre  gli animali rispetto agli uomini anche se non parlano, il loro linguaggio è molto più espressivo, si risparmiano tante stupidaggini e  bugie come invece fanno gli uomini.

Cosa c’è di più bello  quando si vede un umano e un animale che comunicano senza parole, con uno sguardo, una carezza, una zampetta tenuta nelle proprie mani. 

Molti sono i films tratti da fiabe, altri realizzati da Walt Disney per la serie Sinfonie allegre dove troviamo   cani, gatti, cavalli, scimmie,   cerbiatti,  delfini, orsi, pinguini, elefanti.

“Woodland Cafè” è un cortometraggio d’animazione del 1937 della serie Sinfonie allegre, distribuito dalla RKO Radio Pictures, è stato distribuito anche con il titolo  “Il bosco incantato” e “Caffè nel bosco”.

“La cicala e la formica” (The Grasshopper and the Ants) un cortometraggio d’animazione della serie Sinfonie allegre, basato sulla favola di Esopo, distribuito dalla United Artists  e presentato nel 1934  alla II° Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia,  distribuito in DVD con il titolo “La cavalletta e le formiche”.
 “A Bug’s Life” –  Megaminimondo” (A Bug’s Life) è un film d’animazione  distribuito dalla Walt Disney Pictures.
Topolino con il suo cane Pluto sono protagonisti di diversi episodi prodotti dalla Walt Disney Productions: “L’albero di Natale di Pluto” (Pluto’s Christmas Tree) è un cortometraggio animato del 1952 della serie Mickey Mouse. “Due scoiattoli dispettosi” (Squatter’s Rights) è un film del 1946 un cortometraggio   della serie Mickey Mouse. “Cane da salvataggio” (Rescue Dog) è un cortometraggio animato della serie Pluto del 1947.
“La casa dei sogni di Pluto” (Pluto’s Dream House) è un cortometraggio animato del 1940  della serie Mickey Mouse  della Walt Disney “La famiglia Pluto”, (Pluto’s Quin-puplets), cortometraggio animato della serie Pluto.
“Festa a sorpresa per Topolino” (Mickey’s Surprise Party) un cortometraggio d’animazione del 1939 della serie Mickey Mouse  prodotto da Walt Disney, sponsorizza i prodotti Nabisco, più breve degli altri corti della serie, è noto per essere il primo film Disney pubblicitario, la  prima apparizione di Topolino e Minni con il nuovo design creato da Fred Moore, proiettato alla Fiera di New York.
“La festa di Pluto” (Pluto’s Party) è un cortometraggio animato del 1952  della  serie Mickey Mouse,  prodotto dalla Walt Disney Prouctions.  “Il fratellino di Pluto” (Pluto’s Kid Brother) cortometraggio del 1946 della serie Pluto.
Alcuni films con elefanti sono il film classico  “Dumbo” del 1941, “Come l’acqua per gli elefanti” (Water for Elephants) del 2011 adattamento cinematografico del romanzo di Sara Gruen,  “Per amore di Vera”  (Larger than Life), del 1996.
L’oceano è un mondo poco conosciuto dove vivono animali piccoli e grandi, sorprendenti anche per i loro colori.
“La ragazza delle balene” (Whale Rider) è un film tratto dal romanzo The Whale Rider di Witi Ihimaera.
Films  d’azione e suspence sono  “Squali! (Sharks: Part 1 e Sharks: Part 2)  “Tintorera” (Tintorera) film del 1977 tratto dal libro di Ramón Bravo, “Sharkwater”   un  film-documentario canadese del 2007 scritto e diretto da Rob Stewart,  che svolge anche il ruolo di narratore-protagonista.
Nel film Rob Stewart mostra il vero mondo degli squali, con un messaggio sulla conservazione di questi animali importanti   per l’equilibrio ecologico degli oceani.
Altri films con  squali “Terrore sott’acqua”, (Red water) “Dentro l’incubo” (Paradise beach),  “47 metri” (47 Meters Down)
“L’incredibile viaggio della tartaruga” (The incredible journey) è un documentario naturalistico del 2009 realizzato dal regista Nick Stringer. Il viaggio di una tartaruga marina inizia su una spiaggia della Florida, la piccola tartaruga segue la via dei suoi antenati dalla corrente del Golfo arriva alle isole Azzorre e poi dall’oceano diretta verso i Caraibi. Sono duecento milioni di anni che la tartaruga marina per riprodursi compie istintivamente questo viaggio avventuroso.
Negli oceani ci sono stupendi animali,  amici intelligenti e vivaci come i delfini, si possono vedere nei films  “Flipper”  un remake  di “Il mio amico delfino”, “L’incredibile storia di Winter il delfino” (Dolphin Tale)  un film basato sulla storia del delfino Winter, il film è ispirato alla vera e straordinaria storia di Winter, una femmina di delfino che è stata salvata nel  2005 al largo delle coste della Florida  e presa in affidamento dal Clearwater Marine Aquarium.
Il film “Flipper” ha avuto  un seguito, con “Flipper contro i pirati”, la storia di un delfino beluga è “Palla di neve” ambientata nell’isola di Santorini  in Grecia.
Per il cinema di animazione, la serie televisiva di cartoni animati “Free Willy” sul personaggio  “Free Willy” prodotta dalla Warner Bros. Television.
“Le avventure di Sammy” è un film d’animazione belga del 2010 che racconta le avventure di una tartaruga marina verde.  
“Il ritorno di Lassie” (Challenge to Lassie) è un film del 1949  la vera storia di un cane Greyfriars Bobby. Altri films con Lassie sono “La più bella avventura di Lassie”, “Casa mia” (Hills of Home), “Il figlio di Lassie” (Son of Lassie), “Lassie”
 “Lilli e il Vagabondo” ( Lady and the Tramp) è un film del 1955   della Walt Disney.
All’inizio del film l’arrivo della cagnolina Lilli è una gioia, guardando i suoi occhioni basta già per capire quanto è meraviglioso un animale. Fiduciosa e contenta, la cagnolina incontrerà Biagio, un cane randagio e insieme avranno una cena a lume di candela con un “bacio agli spaghetti”, una delle scene più belle, italianissima e romantica sotto un cielo di stelle. Si guardano e nei loro occhi c’è una promessa di fedeltà.  Accanto ai due protagonisti ci sono i cani di quartiere Whisky e Fido e gli intriganti gatti siamesi di Zia Sara, Si e Am.
“The Shaggy  dog”  e’ un film del 1959 della Walt Disney, Wilbur “Wilby” Daniels  è un ragazzo incompreso da suo padre Wilson, allergico ai cani, non riesce a capire perché suo figlio  Montgomery “Moochie” vorrebbe un cane, Wilby  attraverso un anello incantato dei Borgia, si trasforma in un cane Bobtail, dopo  un’avventura di spionaggio, Wilson non è più allergico ai cani e concede a Mocchie di tenere Chiffon.

“La carica dei cento e uno” (One Hundred and One Dalmatians)  è un film d’animazione del 1961 prodotto da Walt Disney dal romanzo “I cento e uno dalmata”  di Dodie Smith.

La storia viene raccontata da Pongo, un dalmata che stanco della vita da scapolo, decide di trascinare il suo padrone Rudy in una passeggiata per farlo incontrare con Anita, la padrona di una graziosa dalmata di nome Peggy. La coppia Peggy e Pongo avranno  quindici  meravigliosi cuccioli.
“Big Red” film del 1962 di Walt Disney basato sul romanzo del 1945  di Jim Kjelgaard, girato nel Quebec, il film  racconta di un setter irlandese Big Red, che vorrebbe correre nei boschi invece di  diventare un cane da esposizione come vorrebbe il suo proprietario, Big Red diventerà amico di un ragazzo, Big Red  insieme a una setter irlandese, avranno una bellissima cucciolata.
“The incredible journey” film avventuroso del 1963 della Walt Disney,  con protagonisti Luath cane Labrador Retrevier, Bodger the Bull Terrier e Tao gatto siamese,  molto belle le scene nella natura.
“Quattro Zampe a San Francisco” (Homeward Bound II: Lost in San Francisco) è un film del 1996 sequel del film “In fuga a quattro zampe”.
“Beethoven” è un film del 1992 che racconta le avventure di un cane San Bernardo, chiamato  Beethoven. La  serie televisiva di cartoni animati  Beethoven è  prodotta da Universal Studios e NBC Universal Television.
Il film “Hachiko”  del 2009  è  la vera storia del cane Hachiko del professor Hidesaburo Ueno che abitava a Tokyo, un film commovente, interpretato  da Richard Gere.
Un viaggio a quattro zampe” (A Dog’s Way Home) film del 2019 racconta di Bella, una cagnolona di razza mista che viene considerata pericolosa secondo le leggi della città di Denver, mentre Lucas cerca una casa per trasferirsi in un’altra città dove possa stare con Bella, la cagnolona scappa, energica e affettuosa  vuole tornare dal suo amico e intraprende un viaggio dove incontrerà altri amici in particolare una lince, poi dopo alcune avventure, Bella ritroverà la sua famiglia e una nuova casa.
“Call of the wild” è un film muto in bianco e nero, girato nel 1923 da Fred Jackman. La sceneggiatura è di Fred Jackman ed è tratta dal romanzo “Il richiamo della foresta” di Jack London.
“La leggenda di Lobo” film del 1962 tratto dal racconto di Lobo di Currumpaw  del naturalista  Ernest Thompson Seton.
Il lupo forte e coraggioso Lobo incontra diverse creature nei boschi del Nord America, alcuni uomini tentano di prenderlo mettendo una taglia ma non ci riusciranno.  
“L’ultimo lupo” (Wolf Totem) è un film  del 2015 diretto da Jean Jacques Annaud, basato sul romanzo autobiografico  bestseller intitolato Il totem del lupo di Jiang Rong.
 “Alpha – Un’amicizia forte come la vita” (Alpha) film del 2018 ambientato circa  ventimila anni fa, nel Paleolitico superiore,  durante una caccia ai bisonti della steppa, un ragazzo rimane separato dal proprio gruppo e deve lottare contro gli elementi della natura per ritornare a casa.
“Dusty” è un film del 1983, racconta l’amicizia tra un mandriano  e il suo cane dingo Dusty in Australia.
 “Il gatto con gli stivali” (Puss in Boots) è un film del 1922 diretto da Walt Disney. Il film è liberamente tratto dalla fiaba  realizzato  in versione sonora col titolo “The Cat’s Whiskers”, sono  state fatte altre versioni di “Il gatto con gli stivali”.  “La vera storia del gatto con gli stivali” (La Véritable Histoire du chat botté) è un film d’animazione del 2009, ispirato alla fiaba “Il gatto con gli stivali di Charles Perrault.
 “Il gattino brigante” (The Robber Kitten) è un cortometraggio d’animazione del 1935 della serie Sinfonie allegre,  distribuito dalla United Artists.
  “ll gatto milionario” (Rhubarb) è un film del 1951 dal romanzo Rhubarb del 1946 di H. Allen Smith.
“Garfield – Il film” (Garfield: The Movie) è un film live-action  del 2004 tratto dal fumetto.
“Garfield a zampa libera” (Garfield Gets Real) è un film d’animazione  basato sul celebre personaggio dei fumetti Garfield, e sarà seguito da “Garfield e il laghetto magico” e “Garfield – Il supergatto”.
“Gli Aristogatti” (The Aristocats) è un film d’animazione del 1970 prodotto dalla Walt Disney Productions.
“I personaggi  del film “Gli Aristogatti”  sono  simpatici, si vorrebbe prendere in braccio i gattini Minou,  Matissee  Bizet, i piccoli della elegante gatta Duchessa che s’innamora dell’affascinante e un po’ sfrontato gatto Romeo  (Er mejo der Colosseo),  poi ci sono i due cani da caccia Napoleone e Lafayette, e le oche inglesi Adelina e Guendalina  e il loro alticcio zio Reginaldo.
Le scene sono molto belle con   colori a volte tenui di rosa e azzurro,  sui tetti di Parigi, Duchessa e Romeo si parlano nell’intimità della sera e i loro cuccioli sentono il loro amore.
“Musetta  alla  conquista   di  Parigi”  (Gay Purr-ee) è un film d’animazione musicale del 1962  prodotto dalla United Productions of America.
La storia si svolge nell’ Ottocento periodo dell’  Impressionismo, Musetta è una gattina campagnola dal pelo candido, una gattina serena che abita in Provenza,  ha le attenzioni del gatto del paese Giallone, un gatto tigrato dal pelo giallo da cui  prende il nome che è anche il suo fidanzato. Giallone, insieme all’amico Robespierre,  un gattino minuto dal pelo blu, si diletta a cacciare topi. Un giorno la padrona di Musetta riceve la visita di sua sorella, donna di città, le cui parole incantano Musetta, invitandola  a partire   per Parigi. Quando Giallone scopre  tutto, si precipita a cercarla per riportarla a casa, seguito dall’amico Robespierre.
Arrivata a Parigi,  la nostra gattina incontra Miaorizio, un gatto magro dal forte charme, che la spinge a seguirlo, incantandola con la promessa di trasformarla in una signora di classe e alla moda come lei desidera, facendole credere che sia sua sorella, la porta da madame Madame Ruba-Gatti, che in realtà non è la sorella di Miaorizio, ma semplicemente un’insegnante di bon-ton; tuttavia Musetta si rende presto conto che non sarà affatto semplice imparare,  scoraggiata si prepara ad andarsene, ma Miaorizio le ridà la fiducia persa con un giro per Parigi e questo spingerà Musetta ad impegnarsi per riuscire.
Intanto Giallone e Robespierre continuano a cercarla,  finalmente arrivano nella  metropoli e trovano la scuola di Musetta, ma prima se la devono vedere con i scagnozzi di Miaorizio,  dopo diverse avventure Giallone, Robespierre e Musetta si ritroveranno.
“Oliver & Company” è un film d’animazione del 1988 distribuito dalla Walt Disney Pictures e Buena Vista Distribution, Il film è ispirato al romanzo Oliver Twist di Charles Dickens.
“Kedi – La città dei gatti” (Kedi) è un documentario del 2017 diretto da Ceyda Torun  sui migliaia di gatti che vivono ad Istanbul. La parola “Kedi” in lingua turca significa “gatto”.
Migliaia di gatti vivono ad Istanbul, la più grande città della Turchia. Alcuni sono selvatici e badano a loro stessi, mentre altri sono più domestici e le persone se ne prendono cura.  Il film “Kedi” racconta  di questi  gatti, con interviste a persone che interagiscono con i graziosi felini.
Il documentario si interessa in particolare di sette gatti: Sari (la vagabonda), Duman (il gentiluomo), Bengu (l’amante), Aslan (il cacciatore), Gamsiz (il giocatore), Psikopat (la matta) e Deniz (l’amico).
Altri films  “A spasso con Bob” (A Street Cat Named Bob) tratto dal romanzo autobiografico di James Bowen, “Le tre vite della gatta Tomasina” (The Three Lives of Thomasina) è un film ambientato nel 1912 in Scozia.
I films di Tom & Jerry  è una serie di cortometraggi d’animazione realizzati nel 1940 che ha come  protagonisti un gatto e un topolino.
“Black Stallion” (The Black Stallion) è un film tratto dal libro del 1941 scritto da Walter Farley  intitolato  “The Black Stallion” ispirato alle gesta di Man o’ War, cavallo di razza purosangue inglese, campione negli Stati Uniti agli inizi del XX secolo.   
“Trigger, il cavallo prodigio” (My Pal Trigger) del 1946 è un musical western, “Snowfire”, è un film western del 1958, una storia di amicizia tra una ragazza e uno stallone bianco
“Minuzzolo” (The Red Pony) è un film del 1949  poi distribuito in VHS con il titolo “Minuzzolo – Il cavallino rosso” ed in DVD con il titolo “Il cavallino rosso”, “The Mustang” del 2019  che racconta dell’addestramento di cavalli selvatici. “Oceano di fuoco – Hidalgo” (Hidalgo)  del 2004 il film presenta  la storia di Frank Hopkins e del suo cavallo di razza mustang Hidalgo.
“L’ultimo treno da Vienna” (Miracle of the White Stallions) è un film del  1963 prodotto  dalla Walt Disney Productions, narra le vere vicende verso la fine della seconda guerra mondiale, quando sono stati salvati i cavalli di razza lipizzana della Scuola di Equitazione di Vienna.
“Criniera selvaggia”  del  1971 tratto dal romanzo Black Beauty di Anna Sewell, da cui è realizzato anche il film del 1994 “Black Beauty”, e il film “Dreamer – La strada per la vittoria” Dreamer: Inspired by a True Story).
“Flicka – Uno spirito libero” (Flicka)  del 2006  basato sul romanzo  del  1941 “My Friend Flicka” di Mary O’ Hara, il romanzo è già stato adattato per il cinema nel  1943 poi è stato realizzato “Flicka 2 – Amiche per sempre”, e “Flicka 3 – Country Pride”.
“L’uomo che sussurrava ai cavalli” (The Horse Whisperer) film del 1998 è  tratto dal romanzo di Nicholas Evans, diretto e interpretato da Robert Redford.
Young Black Stallion”  è tratto dal libro di Walter Farley  intitolato  The Young Black Stallion.  Il film è stato girato nel deserto della Namibia.
“Buck” del 2011 è un film documentario sulla vita, la carriera e la filosofia del “sussuratore di cavalli” Buck Brannaman.
“The Rider” film del 2018 scritto e diretto da Chloé Zhao, racconta di un giovane cowboy Brady che addestra cavalli selvaggi nel South Dakota, dopo un incidente non può tornare a fare rodei, tornato a casa, Brady vorrebbe risalire in sella ma ha anche  responsabilità  verso il padre  e la sorella, Brady vorrebbe avere una ragione di vita, qualcosa per sentirsi realizzato.   
“The big cat” è un film  del 1949 che racconta di un puma che per la siccità, scende in paese alla ricerca di bestiame. “Giannino il coguaro solitario” (Charlie the lonesome cougar) film d’avventura del 1967 della Walt Disney. Il film è stato girato nella zona delle Cascade Mountains.
Il leone africano” (The African Lion) è un documentario del 1955  lungometraggio della serie “La natura e le sue meraviglie” prodotta dalla Walt Disney Productions
Hatari!” il film del 1962 ambientato in Tanganika (Tanzania) dove   un team di cacciatori professionisti si occupa della cattura di animali esotici della savana, destinati alla vendita all’estero presso zoo e riserve naturali.
 “Tigre in agguato” (A Tiger Walks) è un film del 1964 prodotto dalla Walt Disney Productions, ispirato ad un racconto di Ian Nail.
“Nata Libera” (Born Free) è un film britannico del 1966 diretto da James Hill tratto dal romanzo di Joy Adamson, la vera storia dei due naturalisti George Adamson e sua moglie Joy.
“Vivere in libertà” (Living free) film del 1972 diretto da Jack Couffer,  è un seguito di “Nata libera” (Born free) basato sul libro della serie “Forever  free”.
“Un ghepardo per amico – un’avventura in Africa” (Cheetah) è un film del 1989 ispirato ad un racconto di Alan  prodotto dalla Walt Disney Productions  altri films  “Il grande ruggito” (Roar), “Mia e il leone (Mia et le lion blanc)  “Prey – La caccia è aperta” (Prey).
“Due cuccioli nella savana” (Pride) film per la televisione del 2004  il film racconta di due fratelli Suki e Linus girato in Tanzania nel Seregenti   National Park.
“I due fratelli” (Deux frères / Two Brothers) è un film franco-britannico del 2004 diretto dal regista Jean Jacques Annaud, che segue le vicende di due cuccioli di tigre separati alla nascita ma che si rincontreranno.  Negli anni venti ad Angkor in Cambogia, tra le rovine di un tempio, vivono due tigrotti,  sono fratelli ma hanno caratteri  diversi: Sangha è molto impavido e coraggioso, mentre Kumal è assai timido.
Dopo molte avventure i due tigrotti si ritrovano nella foresta, dove  si sente il ruggito di una terza tigre, e Kumal e Sangha si dirigono in quella direzione, la tigre  è la loro madre, tra gli alti alberi della foresta, i raggi di sole illuminano la famiglia presso un corso d’acqua, finalmente riunita.

“Duma”  film del 2005  racconta di un cucciolo di ghepardo che resta orfano nella savana del Sud Africa, il piccolo si trova sulla strada, dove viene soccorso da un contadino olandese (Peter) e da suo figlio, Xan.

 “Il re leone” (The Lion King) è un film d’animazione musicale  prodotto dalla Walt Disney Feature Animation e distribuito dalla Walt Disney Pictures  “Il re leone 2 – Il regno di Simba” “Il re leone 3 – Hakuna Matata”.
“Il Belstone Fox” film britannico del 1973 tratto da un romanzo di David Rook, è la storia di un cucciolo di volpe Tag che viene  salvato nei boschi,  adottato e cresciuto insieme a cuccioli di segugio.
“Robin Hood” è un film d’animazione del 1973 prodotto dalla Walt Disney Productions.
“Vuk – Il cucciolo di volpe” (inglese/ ungherese/tedesco: Vuk, svedese: Vuk – Den lilla  rävungen) film d’animazione del 1981.
“Red e Toby nemiciamici” (The Fox and the Hound) è un film d’animazione Disney del 1981 ispirato al romanzo The Fox and the Hound di Daniel P. Mannix.
Il film “Red & Toby nemiciamici”  è un classico Disney che racconta dell’amicizia tra un cane da caccia (Toby) e una volpe (Red) i due crescono insieme, diventano amici per la pelle, ma la loro natura opposta li porta a diventare preda e cacciatore,  Red è un cucciolo di volpe che, rimasto orfano, viene allevato dall’amorevole signora Tweed, nella casa accanto, il cacciatore Amos Slade porta a casa il cucciolo di cane Toby, con l’intento di trasformarlo in un vero cane da caccia, con la  consapevolezza della propria natura, Red e Toby,  sono costretti a separarsi, resteranno accanto ai loro rispettivi padroni.
“La volpe e la bambina” (Le Renard et l’enfant) è un film del 2007 diretto da Luc Jacquet, una storia d’amicizia, bellissimi verdi paesaggi
“Fantastic Mr. Fox” è un film d’animazione del 2009 tratto dal romanzo “Il signor Volpe” di Roald Dahl Furbo.
“Joey il piccolo canguro” del 1997 racconta di un ragazzo Billy che salva un cucciolo di canguro Joey, la sua famiglia è stata presa e portata a Sydney,  il ragazzo vorrebbe riunirla e arrivando a Sydney, scopre che ci sono altri canguri da salvare, Linda  la figlia dell’ambasciatore si unisce a Billy per salvarli.
“Perri” film del 1957 della Walt Disney basato sul romanzo del 1938 “Perri: la gioventù di uno scoiattolo” di Felix Salten, racconta di Perri, una scoiattolina che impara a conoscere la vita nella foresta dove incontra  uno scoiattolo  Porro.
Nel film ci sono stagioni chiamate tempo di bellezza, tempo di pace, e tempo insieme.
“Rascal, l’orsetto lavatore” è un film d’avventura del 1969 della Walt Disney basato sul libro Rascal di Sterling North, la storia di un giovane e il suo procione domestico, il film è stato girato nel Wisconsin. 
“A tale of two critters” film live-action adventure del 1977 della Walt Disney, un cucciolo di orso e un procione diventano amici, nel meraviglioso naturale scenario del Pacifico Northwest. 
“L’orso Yoghi” (Yogi Bear) è una serie d’animazione  del 1958 con protagonista l’orso Yoghi creato da Hanna-Barbera. Nella versione originale  Yoghi e Bubu sono due orsi grizzly che vivono nel parco di Jellystone (nome tratto dal famoso parco di Yellowstone)  si divertono a rubare i cestini da pic-nic ai turisti. Il Ranger Smith cerca di evitare che ciò avvenga, in modo che i turisti non vengano disturbati dai due orsi.
“L’orso” (L’ours) è un film del 1988  diretto da Jean Jacques Annaud,  tratto dal romanzo The Grizzly King (1916) di James Oliver Curwood. Protagonista è un possente grizzly che adotta  un cucciolo d’orso, rimasto orfano della madre. Entrambi sono braccati da un gruppo di cacciatori che,   rinunceranno all’ inseguimento.
Il film è raccontato dal punto di vista di un animale,   spiega come  soltanto alcuni uomini sono crudeli. Il film è ambientato nella Columbia Britannica del XIX secolo, ma è  girato in Italia, nelle  Dolomiti. Per  la sua quasi totale mancanza di dialogo, e per la fotografia di Philippe Rousselot e la colonna sonora di Philippe Sarde, il film ha avuto un successo di pubblico, una candidatura al premio Oscar per il miglior montaggio e due Premi César.
 “Bear nella grande casa blu” è un programma televisivo del 1997  prodotto dalla  The Jim Henson Company e dalla Shadow Projects anche la Disney ha iniziato a produrlo.
Il protagonista è un orso di nome Bear che vive in una casa blu della Valle Boscosa con altri amici: il topo Tutter, l’orsacchiotta Gia, il lemure Treelo e le lontre Pip e Pop. Sul balcone di sera,  l’orso Bear racconta  la giornata alla Luna per poi cantare insieme.
“Koda, fratello orso” (Brother Bear) è un film del 2004 realizzato dalla Walt  Disney.
Grizzly Man”  è un documentario  del 2006 che racconta dell’ esploratore ambientalista Timothy Treadwell che trascorse alcuni anni nel Parco nazionale e riserva  di Katmai (Alaska) per vivere insieme agli orsi grizzly e proteggerli.
“Il piccolo panda” (The Amazing Panda Adventure) è un film avventura del 1995 il film racconta del giovane Ryan che viaggia verso la Cina durante le vacanze per incontrare suo padre, che gestisce la Riserva ”per la protezione e la cura del panda”, insieme  con Ling,  che lavora nella Riserva, Ryan cercherà di salvare un cucciolo di panda da una banda di bracconieri.
“L’anatroccolo eroico”  (The Ugly Duckling) è un cortometraggio d’animazione del 1931 della serie Sinfonie allegre, distribuito dalla Columbia Pictures.  Dopo essere riuscito a salvarsi da un attacco di un branco di lupo grigio ferendone uno, finisce poi per accudirlo fino alla sua completa riabilitazione.
“Il brutto anatroccolo” di Hans Christian Andersen, già adattata nella stessa serie con “L’anatroccolo eroico” del 1931, il film distribuito dalla  RKO Radio Pictures   vinse l’Oscar al miglior cortometraggio d’animazione.
“Squadriglia eroica” (Birds of a Feather) è un cortometraggio d’animazione del 1931 della serie Sinfonie allegre, distribuito dalla Columbia Pictures distribuito in DVD col titolo “Un nido di uccellini”.
“La gallinella saggia” (The Wise Little Hen) è un cortometraggio d’animazione del 1934 della serie Sinfonie allegre,  distribuito dalla United Artists.  
“Sinfonia della fattoria” (Farmyard Symphony) è un cortometraggio d’animazione del 1938 della serie Sinfonie allegre, distribuito dalla   RKO Radio Pictures.
“ll piccolo diseredato” (Ugly Duckling) è un cortometraggio d’animazione  del 1939 della serie Sinfonie allegre basato sulla fiaba.
“La fattoria degli animali” (Animal Farm) è un film d’animazione del 1954 dal romanzo di George Orwell.
“Galline in fuga”, galline   succubi di un gallo fascinoso ma poi si ribellano, si organizzano e scappano volando oltre il recinto, “Chicken Little – Amici per le penne” (Chicken Little) è un film d’animazione.
Altri films:  “Un papero da un milione di dollari” (The Million Dollar Duck), “Paulie – Il pappagallo che parlava troppo (Paulie), “Rio” è un film d’animazione in 3D segue  “Rio 2 Missione Amazzonia”, il protagonista  è un raro esemplare di Ara di Spix.
 “Bel – Il figlio del vento” (Wie Brüder im Wind) è un film che racconta di un cucciolo d’aquila.
“Il popolo migratore” è un documentario naturalistico del 2002 gli uccelli migratori tra cui  rondini, cicogne, gru, sterne, varie specie di oche ed anatre selvatiche, vengono seguiti durante i loro viaggi.
 “Castorino senza paura” (The Busy Beavers) è un cortometraggio d’animazione del 1931 della serie Sinfonie allegre, distribuito  dalla Columbia Pictures.
La lepre e la tartaruga” (The Tortoise and the Hare) è un cortometraggio d’animazione del 1935 della serie Sinfonie allegre, basato sulla favola di Esopo distribuito dalla United Artists.
“Il campione” (Toby Tortoise Returns) è un cortometraggio d’animazione del 1936  della serie Sinfonie allegre, distribuito dalla United Artists.   “L’incredibile viaggio della tartaruga” documentario  naturalistico del 2009.
“I coniglietti buffi” (Funny Little Bunnies) è un cortometraggio d’animazione  del  1934 della serie Sinfonie allegre,  distribuito dalla United Artists.
“Bambi” è un film d’animazione del 1942 dal romanzo Bambi,  dell’autore austriaco  Felix Salten prodotto dalla Walt Disney e da Felix Salten. Protagonisti sono Bambi, un cerbiatto, i suoi genitori,  il Grande Principe della foresta e la madre,  i suoi amici il coniglietto Tamburino, una moffetta  Fiore e la sua amica d’infanzia e  compagna Faline.
“Il cucciolo” (The Yearling) è un film del 1946  tratto dal romanzo della scrittrice  Marjorie Kinnan Rawlings. Alla fine del 1800, la famiglia Baxter, composta dal padre Penny, dalla madre Ory e dal piccolo Jody, vive la durissima vita dei pionieri ai margini della foresta, in Florida.  Anche il giovane Jody ama la natura e vorrebbe tanto un cucciolo da allevare ed amare, un  giorno vengono rubati i maiali alla fattoria e padre e figlio seguono le tracce nella speranza di riprendersi le bestie.
“Bonzo la scimmia sapiente” (Bedtime for Bonzo) è un film del 1951 racconta la storia di Bonzo, un piccolo scimpanzé che viene allevato da un professore di psicologia, il seguito del film nel 1952 è intitolato “Bonzo goes to college”.
“La TV ha i suoi primati” (The Barefoot Executive) è un film della Walt Disney del 1971 il film racconta di un  ragazzo, che vuole far carriera in un network televisivo e scopre uno scimpanzè capace di anticipare  i programmi di massimo gradimento.

“Il mio amico zampalesta” (Monkey Trouble) è un film del 1994 uno zingaro ladro ed ubriacone, Shorty, vive grazie a piccoli furti che compie insieme ad una scimmietta che lui stesso ha addestrato. L’animale  scappa  e viene trovata da una bambina, Eva, che la tiene con sé, Shorty vuole riprendersela, ma la bambina Eva ritroverà la sua scimmietta, toccante e indimenticabile la scena dove in un prato si corrono incontro e si ritrovano in un grande abbraccio.

I films  “Una notte da leoni II”, “Il signore dello zoo”, “Dr. Dolittle”,  “Russell madness”, “Monkey up”, “Gibby”  e  alcune serie televisive hanno una grande protagonista, la scimmietta cappuccina Crystal, simpatica, espressiva, intelligente, anche nella  serie  avventurosa  “Notte al museo” vediamo Crystal  nel ruolo di Dexter/Able, una scimmietta vivace e con una grande inventiva. 
“Il grande Joe” (Mighty Joe Young) è un film del 1998 un remake di “Il re dell’Africa” del 1949  di Ernest Beaumont  Schoedsack. La storia racconta di Jill  una ragazza cresciuta nella giungla che  insieme al  suo amico  gorilla Joe,  cercano di sfuggire dai bracconieri, tornano   sulla   montagna, che Jill e Grag sono riusciti a far diventare una riserva.
“Gorilla in fuga” (Gorilla at Large) è un film del 1954 ambientato in un circo.
 “Gorilla nella nebbia” (Gorillas in the Mist) è un film del 1988 di Michael Apted tratto dall’ autobiografia di Dian Fossey  ricercatrice, che sta effettuando nel Congo belga alcune ricerche sul comportamento dei gorilla.
Dian Fossey viene mandata in Ruanda  dalla rivista National Geographic  per effettuare un censimento del gorilla di montagna, una specie in  estinzione dopo alcuni scontri  con la burocrazia e con gli interessi dei bracconieri, trafficanti ed enti governativi, Dian Fossey viene uccisa,  i mandanti e  chi ha  compiuto l’omicidio non sono mai stati scoperti.
Alcune scene  dove si vede  la ricercatrice Dian  con  queste meravigliose creature i gorilla, sono molto toccanti,  grande interpretazione di  Sigourney Weaver.
 “Le avventure di fiocco di neve” è un film spagnolo del 2011 ispirato ad un gorilla albino  chiamato  Fiocco di Neve che abitava nello zoo di Barcellona.
“Le avventure di Zarafa”, film del 2013 è la storia di due bambini africani, Maki e Soula, il villaggio dove abitano  è stato distrutto da uno schiavista francese  Moreno e tutti gli abitanti sono stati catturati.  Il giorno dopo Maki scappa nel deserto in groppa a una giraffa con un cucciolo, il bambino viene salvato da un uomo Hassan che battezza la piccola giraffa Zarafa alla quale Maki darà tutte le sue attenzioni insieme a Soula.
“Mowgli – Il figlio della giungla” (Mowgli: Legend of the Jungle) è un film live-action e animazione, la pellicola è l’adattamento cinematografico del libro della giungla di Rudyard Kipling.
Il film “Le avventure di Bianca & Bernie” (The Rescuers) è un classico Disney, del 1977  racconta di due topini, l’elegante Miss Bianca e il suo co-agente  Bernie che lavorano in una  Società Internazionale di Salvataggio, un’organizzazione di topi con sede a New York.
Il film è ispirato a una serie di libri di Margery Sharp distribuito dalla  Buena Vista Disribution Company segue il film  intitolato “Bianca & Bernie nella terra dei canguri”.
“Il topolino e la fata” (The Flying Mouse) è un cortometraggio d’animazione del 1934 della serie Sinfonie allegre  distribuito dalla United Artists.  Il film è liberamente tratto dalla favola La gazza vestita colle penne del pavone (1668) di Jean de La Fontaine.
Ratatouille” è un film d’animazione del 2007 realizzato in grafica computerizzata dalla Pixar.
Il protagonista è  Rémy  un piccolo topo con un grande sogno: cucinare, Rémy  abita vicino a Parigi, nella soffitta di una casa di campagna. Il topo Rémy traffica in cucina con  l’aspirante cuoco Alfredo Linguini, il chef Rémy aiuta Linguini a diventare abile con i fornelli, diventando amici  non ci sono  più differenze.  Il topo diventa un vero e proprio animale da compagnia, importante  nella vita del ragazzo.
“Il mondo è meraviglioso” (The Animal World) è un film-documentario del 1956 scritto e diretto da Irwin Allen.
“Rupert and the frog song” film d’animazione del 1984 basato sul personaggio dei fumetti  Rupert orso, passeggiando sulle colline incontra i suoi amici Edward Elephant e Bill Badger poi viene avvolto da alcune farfalle arcobaleno, Rupert trova delle rane multicolori, camminando in una caverna dietro una cascata, trova un palazzo e vede rana Song, un evento unico dove rane diverse si riuniscono e cantano “We all stand together”, la rana re e la rana regina escono fuori dall’acqua e segue un grande applauso, Rupert riuscirà a salvare le rane da un’aggressione,  a casa racconta alla sua famiglia quel magico ed eroico momento.
“La marcia dei pinguini” (La Marche de l’empereur) del 2005 è un documentario sul pinguino imperatore che vive nelle regioni antartiche, deve migrare per diversi mesi in determinate zone per riprodursi e allevare i propri figli.
“I pinguini di Mr. Popper” (Mr. Popper’s Penguins) è un film avventuroso del 2011 tratto dal libro scritto da  Richard e Florence Atwater.
“Il  mio amico Nanuk” (Midnight Sun)  film del 2014  racconta di un ragazzo Luke  e Nanuk un cucciolo di orso polare di quattro mesi. Brando Quilici ha pubblicato un romanzo Circolo Polare Artico Canadese.
La convivenza con gli animali ha origini antichissime, considerati divinità dalle civiltà più antiche o addomesticati per esigenze pratiche, gli animali sono da sempre accanto al genere umano.
Gli animali sono preziosi  compagni ed è giusto  garantire tutte le nostre attenzioni e affetto.
Nel 1641 la Corte Generale del Massachusetts stabiliva con la prima norma  (parziale) per la protezione degli animali, che: “nessun uomo può esercitare alcuna tirannia o crudeltà verso gli animali tenuti dall’uomo per il proprio utilizzo”.
La Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Animale del 1978 nella sede dell’Unesco a Parigi, emana il primo provvedimento internazionale che educa al rispetto di ogni forma di vita.
Anche il Consiglio d’Europa ha rivolto la sua attenzione alla protezione degli animali siglando numerose Convenzioni per la loro tutela.
Con il Trattato di Lisbona del 2007 l’Unione Europea ha, inoltre, riconosciuto la natura degli animali quali esseri senzienti.
All’articolo 13 si legge: Nella formulazione e nell’attuazione delle politiche dell’Unione nei settori dell’agricoltura, della pesca, dei trasporti, del mercato interno, della ricerca e sviluppo tecnologico e dello spazio, l’Unione e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali in quanto esseri senzienti”.
Il Trattato impegna gli Stati Membri a garantire agli animali una condizione di benessere che va oltre le loro esigenze fisiologiche ed etologiche, comprendendo anche una dimensione morale, in quanto gli animali sono dotati di sensibilità e come l’uomo provano le stesse emozioni.
Su questi principi si basa anche la Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, firmata a Strasburgo nel  1987, ratificata dall’Italia con la Legge 201 del 2010.
Proprio nel nostro Paese abbiamo assistito all’emanazione di norme volte alla tutela degli animali d’affezione  Un cambiamento radicale è stato segnato dalla legge quadro in materia di tutela degli animali d’affezione e lotta al randagismo del  1991 n. 281 che ha sancito un principio fondamentale: “Lo Stato promuove e disciplina la tutela degli animali d’affezione, condanna gli atti di crudeltà contro gli stessi, i maltrattamenti e il loro abbandono, al fine di favorire la corretta convivenza tra uomo e animale e di tutelare la salute pubblica e l’ambiente”.
L’Italia è stato il primo Paese al mondo ad affermare tale principio riconoscendo ai cani e gatti randagi il diritto alla vita e alla tutela.
Un passo in avanti ulteriore è stato fatto con l’Accordo nel 2003, sulla base della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, l’accordo definisce alcuni principi fondamentali per una maggiore e più corretta relazione tra l’uomo e gli animali da compagnia.
In base all’Accordo chiunque conviva con un animale d’affezione o abbia accettato di occuparsene, è responsabile della sua salute e del suo benessere, deve provvedere alla sua sistemazione e a fornirgli adeguate cure e attenzioni, tenendo conto dei suoi bisogni fisiologici ed etologici, secondo l’età, il sesso, la specie e la razza.
In particolare deve:

  • rifornirlo di cibo e di acqua in quantità sufficiente e con tempistica adeguata;
  • assicurargli le necessarie cure sanitarie ed un adeguato livello di benessere fisico ed etologico;
  • consentirgli un’adeguata possibilità di esercizio fisico;
  • prendere ogni possibile precauzione per impedirne la fuga;
  • garantire la tutela di terzi da aggressioni;
  • assicurare la regolare pulizia degli spazi dimora

Nei primi decenni del cinema gli animali non venivano rispettati.  Le cose migliorarono nel   Novecento.  Per quanto riguarda tutto il cinema americano, l’associazione che ora vigila sugli animali nei film è la American Humane Association, che esiste dal 1877.
Nonostante alcuni casi di maltrattamenti degli animali, le cose oggi sono in generale molto sotto controllo. A queste maggiori attenzioni verso gli animali-attori si sono aggiunte poi anche maggiori conoscenze su come prepararli per le scene che devono girare.
Il Method acting introdotto negli anni Trenta, portò alcuni attori a recitare in modo più naturale e meno impostato.
In televisione vediamo pubblicità, films con animali,  cani gatti, cavalli, elefanti, scimmie e molte altre specie e viene da  chiedersi come  vivano questa esperienza e se sono rispettati,  alcuni films o pubblicità sono realizzati al computer e quindi non sono veri animali,  semplicemente vengono copiati i movimenti dell’animale e poi realizzati in digitale ma non sempre viene fatto.
«Mentre negli Stati Uniti c’è l’American Humane Association che dal 1877 è impegnata a vigilare sulla sicurezza e il benessere degli animali e a regolamentare la loro partecipazione sul set, seppur non senza polemiche – spiega Michele Gualano direttore generale di Enpa – in Italia non esiste un regolamento o un protocollo sull’impiego degli animali, ma solo leggi molto generali e procedure diverse da comune a comune, tanto che talvolta per una troupe è più conveniente spostarsi di qualche chilometro per evitare di dover dare troppe informazioni. Uscendo dal Paese, poi, i limiti possono essere ancora più bassi.  Quello che possiamo fare è quindi sperare nella sensibilità dei produttori affinché spontaneamente richiedano l’affiancamento di un controllore del benessere animale prima, durante e dopo le riprese cinematografiche».

Anna & Maria  Sciacca

Anna & Maria Sciacca
Anna & Maria Sciacca
Iscritte all’Albo dei Giornalisti-Pubblicisti, hanno pubblicato interviste, recensioni musicali e cinematografiche e diversi articoli di cultura. Collaborano per il giornale “Amazzonia” e per il settimanale “La Bisalta” di Cuneo. Iscritte alla S.I.A.E., hanno scritto alcune canzoni raccolte nei cd “Night City Lights”, ” Melodia Italiana”, “Freedom”.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img