Wednesday, Dec. 19, 2018

Leonardo Campanile

LEONARDO CAMPANILENato a Mola di Bari (Bari) nel 1954. Ha frequentato l’Istituto Professionale Luigi Santarella di Bari, conseguendo il diploma di tornitore meccanico specializzato. Nel 1972 emigra negli Stati Uniti stabilendosi nella città di New York (Brooklyn). Attualmente risiede nella città di Port St. Lucie in Florida.
Sposato nel 1977 con Maria Di Giorgio, ha tre figli, Nicholas, Dominic e Michael. Sin dal 1973 ha partecipato attivamente in attività a favore della comunita pugliese di New York. Nel 1973 entra a far parte del Circolo Culturale di Mola, dove dopo un anno assume la carica di vice Direttore Sociale. Nel 1976 viene eletto Presidente della stessa Associazione e assume nello stesso anno la carica di Direttore responsabile del giornale “L’Idea”, organo ufficiale del Circolo.
Con il Circolo Culturale di Mola, partecipa alla formazione della Federazione Italiana di Brooklyn, diventando parte del Consiglio di Amministrazione della stessa.
Il Circolo Culturale sotto la sua guida mette in scena per la prima volta nella comunita’ pugliese di Brooklyn una commedia teatrale, riscuotendo un notevole successo. Negli stessi anni viene organizzato il primo concerto sinfonico in onore del musicista Niccolò van Westerhout, mostre fotografiche, artistiche e di scultura diventano eventi culturali abituali della sua presidenza, oltre all’uscita regolare del giornale “L’Idea”.
Nel 1983 diventa Presidente del Consiglio di Amministrazione del Circolo Culturale, ritenendo la carica di Direttore responsabile dell’Idea. Dal 1989 fino ad oggi, ricopre ininterrottamente la carica di Presidente del Circolo Culturale di Mola.
Nel 1993 diventa Vice Presidente della Società United Pugliesi di New York. Nel 1996 assume responsabilità completa del giornale “L’Idea” e trasforma lo stesso in rivista. (L’Idea nata come giornale informativo della Circolo molese e della sua comunità, nel 1973, sotto la direzione di Leonardo Campanile ha subito varie modifiche, da prima è diventato organo ufficiale dei pugliesi d’America e il 7 aprile 2000 a nomina del Console Generale d’Italia di New York, Ministro Giorgio Radicati, è diventato organo di stampa italiano).
Leonardo Campanile è l’Editor in Chief della rivista che abbraccia tutta la comunità italiana d’America.
Nel 1997 e fino al 2004 viene eletto come rappresentante comunitario nel COMITES e susseguentemente gli viene affidata la carica di Presidente della commissione informazione del COMITES di New York e Connecticut.
Ha partecipato a vari convegni sulla regione Puglia in America e ha ricevuto un invito speciale dal Presidente della Regione Salvatore Di Staso per la consulta dell’ottobre del 1998.
Leonardo Campanile ha creato e organizzato attività singolari nella comunità pugliese ed italiana le più importati “Miss Puglia USA” il “Premio Puglia” , “Miss Idea” , “Miss Idea OnLine” il “Premio Giornalistico L’Idea nel Mondo” e per ultimo “Noi Pugliesi” rivista della United Pugliesi, di questa rivista ne è l’Editor in Chief.
Nel 2000 ha ricevuto citazioni speciali dal Consiglio comunale di New York, dal Senato dello Stato di New York , dal Sindaco della città di Filadelfia, ancora altri riconoscimenti, uno dalla città di Oakland in California e uno dal Senato dello stato della California, altra citazione dalla Provincia di Avellino.
Nel 2002 nella città di Santeramo in Colle, ha ricevuto una citazione dal Sindaco della città, nel 2004 stessa cosa dicasi dalla città di Ceglie Messapica e Bitonto e nel 2005 nella città di Cesena.
Nel 2004 ha organizzato il “Gemellaggio” con la Società L’Idea di Ceglie Messapica e il loro periodico “L’IDEA”.
Nel 2005, forma un Comitato per far ritornare i resti del musicista molese Niccolò van Westerhout da Napoli a Mola di Bari, avvenuto il 19 febbraio 2007.
Nel 2009 è co-partecipe alla fondazione della casa editrice Idea Publications.
Nel 2010 organizza e promuove la messa in scena dell’opera ‘Doña Flor’ a New York ed è co-partecipe della fondazione della ditta Opera Prima Enterprise. Nel 2011 fonda la casa editrice Idea Press con lo scopo principale di pubblicare i nostri connazionali all’estero.