Sunday, January 29, 2023

‘Da Capri a Capri: 70 anni di storytelling internazionale’

 Articolo di Diletta Maria Cecilia Loragno

Prix Italia, in collaborazione con la Rai, festeggia 70 anni e li celebra nella bellissima isola di Capri. Tanti eventi e conferenze in programma. Tra questi, una mostra molto interessante, dal titolo ‘Da Capri a Capri: 70 anni di storytelling internazionale’, allestita alla Certosa di Capri, una location unica e suggestiva, immersa nel verde.

Tra gli abiti esposti, creazioni bellissime dell’Archivio di Emilio Pucci, Valentino, Rocco Barocco, La Parisienne.

Glamour ed elegante è l’abito da sera in raso bianco firmato Valentino. L’abito è dipinto a mano con motivi di rami in corallo rosso e rosa. La collezione PE 1968, presentata a Maremoda alla Certosa di Capri, valse allo stilista il premio Tiberio d’oro nel 1968 .
In questa foto, un completo in canapa stampata disegno ‘Riccioli’ firmato Emilio Pucci. Il completo, della collezione PE 1955, è composto da camicia e pantalone a sigaretta.
Questo caftano di Missoni è in jersey di cotone stampato a fiori e farfalle, con frange sulle maniche a pipistrello. Fa parte della collezione PE 1971.
Una camicia in chiffon di seta giallo a maniche lunghe con paillettes a motivo di fiori e motivi geometrici. Sulla schiena decoro dipinti e ricamato con la veduta dei Faraglioni di Capri. Rocco Barocco per la PE 1996.

 

È firmata Livio De Simone la tunica viola dipinta in verde e giallo. Seconda metà anni 60.
Questa creazione di Renato Balestra in seta verde brillante fa parte della collezione couture AI 1969/1970. L’abito è a taglio impero con ricami di cristalli sul corpino. Presenta una cappa con lo stesso motivo.
È invece del 2009 l’abito da sera ‘Capri’ in jersey di seta color acqua, disegnato da Peter Dundas. Fa parte dell’archivio Emilio Pucci.
Sono in cotone dipinto a mano, questa coppia di gonne Emilio Pucci. Questa coppia di gonne, dai colori e motivi capresi, fanno parte di una collezione venduta nella prima boutique del creatore di moda, alla ‘Canzone del mare’. Risalgono alla prima metà degli anni 50.                                
In stile caprese, i pantaloni alla pescatora in cotone a righe e camicia ‘alla moschettiera’. Risalgono ai primi anni 50 e sono firmati La Parisienne.

 (foto n. 9).

Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno
Diletta Maria Cecilia Loragno si è laureata in Lettere Classiche con il massimo dei voti e la lode con una tesi di Laurea in Letteratura Greca presso l’Università di Bari, dove ha conseguito anche il titolo di Dottore di Ricerca in Italianistica, completando il suo percorso di studi presso l’Università Cattolica di Milano con il Master in Museologia, museografia e gestione dei beni culturali. Ricevuta la Nomina di Cultore della Materia dall’Università di Bari, ha partecipato in veste di relatore a diversi seminari e convegni nazionali e internazionali.. Letteratura e Arte hanno sempre occupato un posto speciale nella sua formazione: nei suoi reportage giornalistici, la moda è descritta, con un linguaggio naturale e armonico, come una sublime forma d’arte. Segue tutto ciò che riguarda il Made in Italy e il Lifestyle, dal food al wine passando per il glamour e il design. E’ Art Director dal 2017 dell’evento da lei ideato e curato presso l’isola di Capri, ‘Capri Incontra’, un pomeriggio dedicato alle Emozioni. E’ iscritta all’Ordine dei Giornalisti (Elenco Pubblicisti) dal 2007.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img