Friday, Feb. 22, 2019

‘Da Capri a Capri: 70 anni di storytelling internazionale’

Written By:

|

29 September 2018

|

Posted In:

‘Da Capri a Capri: 70 anni di storytelling internazionale’

 Articolo di Diletta Maria Cecilia Loragno

Prix Italia, in collaborazione con la Rai, festeggia 70 anni e li celebra nella bellissima isola di Capri. Tanti eventi e conferenze in programma. Tra questi, una mostra molto interessante, dal titolo ‘Da Capri a Capri: 70 anni di storytelling internazionale’, allestita alla Certosa di Capri, una location unica e suggestiva, immersa nel verde.

Tra gli abiti esposti, creazioni bellissime dell’Archivio di Emilio Pucci, Valentino, Rocco Barocco, La Parisienne.

Glamour ed elegante è l’abito da sera in raso bianco firmato Valentino. L’abito è dipinto a mano con motivi di rami in corallo rosso e rosa. La collezione PE 1968, presentata a Maremoda alla Certosa di Capri, valse allo stilista il premio Tiberio d’oro nel 1968 .

In questa foto, un completo in canapa stampata disegno ‘Riccioli’ firmato Emilio Pucci. Il completo, della collezione PE 1955, è composto da camicia e pantalone a sigaretta.

Questo caftano di Missoni è in jersey di cotone stampato a fiori e farfalle, con frange sulle maniche a pipistrello. Fa parte della collezione PE 1971.

Una camicia in chiffon di seta giallo a maniche lunghe con paillettes a motivo di fiori e motivi geometrici. Sulla schiena decoro dipinti e ricamato con la veduta dei Faraglioni di Capri. Rocco Barocco per la PE 1996.

 

È firmata Livio De Simone la tunica viola dipinta in verde e giallo. Seconda metà anni 60.

Questa creazione di Renato Balestra in seta verde brillante fa parte della collezione couture AI 1969/1970. L’abito è a taglio impero con ricami di cristalli sul corpino. Presenta una cappa con lo stesso motivo.

È invece del 2009 l’abito da sera ‘Capri’ in jersey di seta color acqua, disegnato da Peter Dundas. Fa parte dell’archivio Emilio Pucci.

Sono in cotone dipinto a mano, questa coppia di gonne Emilio Pucci. Questa coppia di gonne, dai colori e motivi capresi, fanno parte di una collezione venduta nella prima boutique del creatore di moda, alla ‘Canzone del mare’. Risalgono alla prima metà degli anni 50.                                

In stile caprese, i pantaloni alla pescatora in cotone a righe e camicia ‘alla moschettiera’. Risalgono ai primi anni 50 e sono firmati La Parisienne.

 (foto n. 9).

Share This Article

Related News

Milan fashion week A/I 2019/2020: le ultime tendenze maschili
ITALIAN AND AMERICAN SUSTAINABLE FASHION – FUTURISTC WEAR, IS WEARABLE TODAY!
Pamela Quinzi won as Best Fashion Designer at the Fantasia Veneziana Magazine’s NYFW 2018 Award

About Author

Diletta Maria Cecilia Loragno

Leave A Reply

Leave a Reply