Friday, August 19, 2022

“Corto Maltese, verso nuove rotte” in mostra a Cagliari



Hugo Pratt(1989) by Erling Mandelmann

Da domani, 6 agosto, al 4 dicembre il Palazzo di Città a Cagliari ospita la mostra “Corto Maltese Verso nuove rotte”. Oltre 200 opere originali, tra disegni, acquerelli, rarissime tavole e un’originale multivisione, ripercorreranno i viaggi del celebre avventuriero attraverso il tratto di Hugo Pratt, da molti definito il creatore della letteratura a fumetti.
È il 1967 quando Corto Maltese fa la sua comparsa nelle edicole italiane tra le pagine della rivista Sgt. Kirk con l’inizio della saga “Una ballata del mare salato”. Da quel momento il personaggio, nato dal genio internazionalmente riconosciuto di Hugo Pratt, si è rapidamente affermato nell’immaginario del pubblico come l’anti-eroe romantico per eccellenza, avventuriero gentiluomo e lupo di mare.

La cornice di Cagliari e dell’Isola, circondata da un mare che ne caratterizza profondamente colori, profumi e usanze, è il porto perfetto per impostare la rotta immaginaria di avventure marinare verso i mari del Sud, passando per l’Africa, fino alla frontiera nord-americana. Nei mondi liquidi di Corto Maltese c’è tutto l’immaginario prattiano, fatto di ribelli e rivoluzionari, donne seducenti, deserti africani e praterie americane, ricco dei riferimenti letterari che hanno fatto parte della sua formazione come Kenneth Roberts, Fenimore Cooper e James Olivier Curwood.
La mostra si propone di ripercorrere il Novecento vissuto da Pratt e dal suo alter ego Corto in varie sezioni espositive, accompagnate da uno spettacolo in graphic animation per immergersi nelle storie dell’avventuriero più amato. Tra queste, I Mari del Sud – al cui interno si troverà anche l’elmo di uno scafandro da palombaro d’epoca e una scultura-riproduzione di un guerriero Shardana, offerti in prestito dalla Marina Militare (Ente Circoli Marina Militare, Circolo Sottufficiali Cagliari), – si concentra sui viaggi per mare dell’avventuriero; l’Africa, dove Pratt trascorse l’adolescenza, i cui paesaggi, tradizioni e cultura daranno lo spunto per lavori iconici come i quattro episodi de Le Etiopiche; Le Donne, sognate o realmente incontrate, personaggi mitici della letteratura o della storia come la pittrice Tamara de Lempicka, l’attrice Louise Brooks, la matematica Ipazia, da Pratt omaggiate in magnifici acquerelli.

“Corto Maltese. Verso nuove rotte” porta a Cagliari uno degli autori più amati di sempre in Italia e non solo, capace ancora di parlare a tutte le generazioni attraverso tematiche immortali: il viaggio e l’esplorazione di nuove frontiere, intese sia in senso fisico che metaforico, l’avventura e l’incontro con culture lontane, il rapporto con il mare e l’amore per la libertà.
“Sarà interessante, dunque, percorrendo questa mostra di Cagliari, provare a immaginare l’incontro fra Corto Maltese e il navigatore celeste Dedalo che costruisce il primo nuraghe, o vederlo conversare con un marinaio di tecniche di navigazione dei grandi velieri Shardana”, dichiara Patrizia Zanotti, curatrice della mostra.
Nell’esposizione cagliaritana infatti è possibile vedere un magnifico acquerello originale che rappresenta un guerriero Shardana.

Nell’ultima storia scritta e disegnata da Hugo Pratt, “Mū la città perduta”, Corto Maltese è alla ricerca della mitica Atlantide in un viaggio ambientato tra il 1924 e il 1925 e tra i tanti personaggi che incontra vi è anche un guerriero Shardana. Nella stessa storia Pratt rappresenta sé stesso all’interno di uno scafandro da palombaro mentre si immerge negli abissi. C’è una specie di premonizione che aleggia sull’intero racconto, quasi che il fato avesse deciso in anticipo che quella sarebbe stata l’ultima avventura di Corto Maltese.
“Questa mostra – osserva il sindaco di Cagliari Paolo Truzzu – è una eccellente sintesi delle opere del maestro veneziano ed è un’importante occasione per consolidare l’offerta culturale della città”.

“La fortunata circostanza che ha permesso all’amministrazione comunale di Cagliari di promuovere una qualificatissima mostra come quella dedicata a Pratt ci consente di articolare qualche riflessione sull’importanza di aprire il programma culturale cittadino a forme espressive che, nonostante spesso erroneamente derubricate come “minori”, così profondamente sono state capaci di cogliere i movimenti dell’immaginario collettivo e influenzarlo”, dichiara Maria Dolores Picciau, assessora alla Cultura e Spettacolo del Comune di Cagliari. “La mostra su Pratt – aggiunge – non è solo, come è doveroso, un omaggio a un grandissimo maestro conosciuto in tutto il mondo per la pregnanza delle storie e per l’inconfondibile tratto, ma vuole anche essere un contributo alla riemersione di temi eterni. In questo senso, la mostra si rivolge indistintamente ai vecchi cultori di Pratt, quelli che hanno avuto la ventura di attendere periodicamente la pubblicazione delle tavole di cui oggi si offre un’ottima selezione, e ai giovani, che sentono anch’essi il richiamo inconsapevole ma presente dell’avventura, dell’evasione, della libertà di esprimersi fuori dai canoni sociali tradizionali”.
A corredo dell’esposizione sono previsti sino a dicembre numerosi appuntamenti ed eventi collaterali sul tema del fumetto e dell’illustrazione. Si va da un omaggio pittorico all’opera di Pratt, a mostre sul fumetto e documenti d’archivio, da concerti a presentazioni di libri, conferenze e un grande concorso di narrativa illustrata rivolta alle scuole.
Lo spazio espositivo del terminal partenze dell’aeroporto di Cagliari Elmas, inoltre, ospiterà un omaggio pittorico all’opera di Pratt dell’artista Bob Marongiu e una mostra intitolata “Angeli tra le nuvole” a cura del Centro Internazionale del Fumetto.

L’Archivio Storico, la Biblioteca di Studi Sardi e tutto il Sistema Bibliotecario comunale affiancheranno l’esposizione principale con una selezione bibliografica e documentaria, rappresentativa dell’intero patrimonio comunale. Nelle varie sedi del Sistema Bibliotecario verranno allestite vetrine bibliografiche con il materiale moderno, libri e fumetti, disponibile per il prestito a domicilio. Ovviamente verrà messo a disposizione del pubblico tutto il posseduto relativo alla produzione fumettistica di Pratt.
La mostra documentaria e bibliografica, intitolata “Itinerari di viaggio”, ospitata presso la MEM – Mediateca del Mediterraneo, è stata realizzata a cura del personale bibliotecario e archivistico in servizio presso il Comune. I temi portanti nella scelta dei materiali richiamano l’idea del viaggio e delle mete esotiche, della scoperta di mondi nuovi e sconosciuti, riprendendo sia le avventure leggendarie di Corto Maltese, sia la vita non meno romanzesca dello stesso Pratt.
La mostra promossa dall’Assessorato alla Cultura di Cagliari e Musei Civici, organizzata da CMS Cultura, con il sostegno di Fondazione di Sardegna e la collaborazione della Marina Militare, è curata da Patrizia Zanotti, direttrice di CONG e responsabile dell’opera editoriale di Pratt. (aise) 

editoreusa
editoreusa
Tiziano Thomas Dossena, Direttore Editoriale della rivista.

Related Articles

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

L'angolo della poesia

- Advertisement -spot_img
- Advertisement -spot_img

Latest Articles

SPECIAl SALEspot_img