Tuesday, May. 21, 2019

COME DIFENDERSI DAI MALANNI DI STAGIONE CON LE PIANTE DELLA SALUTE

Written By:

|

24 February 2019

|

Posted In:

COME DIFENDERSI DAI MALANNI DI STAGIONE CON LE PIANTE DELLA SALUTE

di Vanessa Pia Turco                                                                    

I disturbi a carico delle vie respiratorie soprattutto in inverno sono la conseguenza di una maggiore esposizione a virus e batteri che possono causare stati influenzali, tosse e bronchite. Certo il naso provvede a una prima depurazione del pulviscolo atmosferico così come le secrezioni bronchiali ricche di lisozima e anticorpi forniscono un efficace scudo contro infezioni e infiammazioni. Ma una dieta sbagliata, un ritmo di vita frenetico ed uno stato d’animo depresso o ansioso possono indebolire la nostra psiche così come il nostro corpo. Secondo la medicina cinese le malattie da raffreddamento sono la conseguenza di un’alimentazione ricca di zuccheri, latte e farine. Quindi un colon “intossicato” e debole può alterare l’equilibrio del nostro organismo causando patologie a carico dell’apparato respiratorio. D’altronde la medicina ufficiale da sempre sostiene che il rafforzamento della flora batterica intestinale può stimolare le difese immunitarie e far da barriera a infezioni e infiammazioni. E allora via libera alle piante della salute per avere un corpo tonico e scattante e per reagire prontamente ai malesseri di stagione.

ROSA CANINA

La rosa canina è una pianta spinosa appartenente alla famiglia delle Rosaceae, originaria dell’Europa e dell’Asia centrale. Ha fiori profumati di un bel rosa pallido, radici robuste e foglie con un contorno dentellato. I frutti sono bacche di colore rosso che possono essere consumate per le loro qualità terapeutiche. Questa bellissima pianta si trova spesso allo stato selvatico ai margini delle strade o nelle zone collinari. In Italia viene coltivata sopratutto in Toscana. La rosa canina presenta innumerevoli qualità medicamentose. Ha una buona azione antinfiammatoria, dona energia e vitalità, stimola le difese immunitarie e purifica l’organismo da scorie e tossine. Svolge una funzione preventiva nei confronti di affezioni come otiti, tosse e raffreddore e allevia i disturbi provocati da riniti e allergie. Ricchissima di vitamina C e bioflavonoidi, questa pianta protegge l’organismo non solo dagli stati influenzali ma anche da reumatismi e catarro. Per una preparazione naturale basterà raccogliere le bacche riponendole poi in un luogo fresco buio, pronte per un infuso. Basta poi versare le bacche in acqua calda e fare riposare. Scolare con un colino.

ECHINACEA

L’echinacea è una pianta perenne che appartiene alla famiglia delle Asteraceae. Ha bei fiori con grandi petali viola, foglie allungate coperte da una leggera peluria e una radice brunastra. Predilige il clima temperato e la fioritura avviene tra giugno e luglio. Originaria dell’America cresce bene anche all’ombra in terreni argillosi e non tollera i ristagni d’acqua che possono far marcire le radici. È una pianta dalle tantissime proprietà ed è una vera panacea in caso di raffreddore, tosse e mal di gola. Stimola il sistema immunitario, combatte virus e batteri, calma le infiammazioni, aiuta la guarigione da ustioni e ferite, stimola il microcircolo, attenua rughe e smagliature, previene l’insorgere dei malanni di stagione e velocizza i tempi della guarigione. Per lenire la tosse si possono assumere 10 gocce di macerato glicerico di echinacea diluito in acqua e fare degli sciacqui. Per attenuare invece i sintomi dell’influenza si può fare una bella tisana. Basta versare un cucchiaio della pianta essiccata in acqua bollente. Poi fare raffreddare, filtrare e fare riposare per 10 minuti.

AGLIO

L’aglio è una pianta erbacea perenne originaria dell’Asia centrale. Appartiene alla famiglia delle Alliaceae. Presenta foglie carnose e appuntite, fiori biancastri che si aprono in giugno ed una parte sotterranea composta da bulbi di colore grigio-bianco. L’aglio contiene potassio, magnesio, calcio, manganese e selenio, vitamine e l’allicina, un olio essenziale, dalle qualità antibiotiche, ipotensive, espettoranti, antiossidanti. L’aglio ha numerose proprietà benefiche. Protegge la circolazione sanguigna, può ridurre il livello dei grassi nel sangue, allevia i dolori reumatici, svolge un’azione preventiva nei confronti delle infezioni delle prime vie aeree e delle affezioni catarrali, dona vigore a unghie e capelli e aiuta il corpo ad eliminare grazie al contenuto di composti solforati metalli tossici come il piombo, il cadmio e il mercurio. Una volta raccolto l’aglio viene lasciato a seccare per una settimana. Poi si eliminano le foglie e le radici. Le teste d’aglio poi verranno appese in trecce o mazzi in posti asciutti e arieggiati. Per ottenere il massimo beneficio si consiglia l’assunzione di aglio fresco o sotto forma di integratore per un periodo di almeno due mesi.

Share This Article

Related News

BENVENUTA PRIMAVERA CON IL FIORE DELLA FELICITÀ
L’avena, un cereale prezioso che combatte astenia e ritenzione idrica
MANI SECCHE E SCREPOLATE IN INVERNO? ECCO COSA FARE 

About Author

redazione

Lorem ipsum dolor sit amet. Leggi il profilo completo, clicca qui

Leave A Reply

Leave a Reply